Angeli con le ali spezzate
Sotto la pressione del tempo e del destino
I - PERCORSO -II - DACCAPO -

0 - IO SONO
1 - Chi sei TU?
2 - Specchio
3 - Connessi
4 - Chiarezza
5 - Potere
6 - Ferite
7 - Radice
8 - Fiaccola
9 - Sovranità
10 - Amicizia
11 - Sorgente
12 - Casa
13 - Ricchezza
14 - Felicità
15 - Gratitudine
16 - Alleanza
17 - Gioia
18 - Libertà
19 - Cuore
20 - Angeli
22 - Dei
23 - Energia
24 - Ego
25 - Eternità
27 - Saggezza
28 - Internet
29 - Avidità
32 - Morte
31 - Sessualità
33 - Channeling
34 - Paura
35 - Scelta
36 - Silenzio
37 - Graal
38 - Egitto
40 - Confusione
42 - Verità
43 - Madre Terra
44 - Denaro
45 - Rivoluzione
46 - Creatore
47 - Trasformazione
48 - Armonia
49 - Maestri
51 - India
52 - Lavoro
53 - Miracoli
54 - Acqua
55 - Guarigione
56 - Nome
58 - Volontà
59 - Condivisione
60 - Giudizio
64 - Evoluzione
67 - Ebrei
69 - Dolore
73 - Coraggio
74 - Conoscenza
75 - Futuro
76 - Fede
78 - Dignità
81 - Modelli
83 - Trinità
84 - Libero arbitrio
88 - Laicità
91 - Serenità
101 - Babilonia
106 - Volontariato
115 - Razzismo
126 - Consapevolezza
131 - Solidarietà
163 - Eresia
167 - Ricerca
172 - Dio
173 - Nemico
193 - Volontà
197 - Celebrità


131 - Solidarietà




















Venerdì, 15 ottobre


"Chi non lavora non deve né mangiare."

Mi ricordo questa espressione detta dal pastore e so che si a presa da qualche parte m non so più da dove. Allora lo avevo sentito come un attacco personale
perché or non lavoravo or lavoravo poco una tra due. E infatti chi non lavoro proprio muore di fame nella nostra civiltà, ma non isp aral di lavori quale ognuno
dopo tuto li fa ma di essere presa in un sistema economico, di essere dipendente di qualcuno parliamo di 2 cose totalmente diverse. Per noi lavoro è uguale
a soldi a loro torno uguale a sopravvivenza ma non ha nulla da fare con cosa vuole qualcuno realmnet fare e di più è un obbligo e come tale lo facciamo spinti e costretti
nel venderci il tempo, la forza vitale, l'intelligenza per pochi soldi.

Un altra informazione ricevuta nella stessa domenica e non la sapevo:

i romani accusavano gli ebrei di pigrizia perche un giorno alla settimana non lavoravano.

Ci sono dovuti milleni di lotta e sacrifici umani per conquistare il dirito al riposo nella nsotra società occidentale romana.


Avevo chiuso la giornata leggendo tuttavia il sito di antropocrazia e sono d'accordo con loro, ma non so come si può fare in questo sistema economico una cosa del genere: il diritto al non lavoro. Dopo tutto Steiner aveva intuito che siamo al servizio del denaro e non viceversa come sarebbe normale. Il denaro è una forma di energia e come tale deve essere trattata, purtroppo un pezzo di carta ci da il diritto di vivere e di morire. E' divenuto nel tempo un mezzo carico di troppa energia negativa ed è questo il motivo per quale i mistici lo rifiutavano e non altro. Può darsi loro tutti, Steiner è solo un esempio, hanno provato già da centinaia anni fa
a descrivere e spiegare perché siamo arrivati qui, ma noi eravamo preparati a cogliere il loro messaggio? Vedo a me come mi lascio portata spesso dalla mentalità collettiva, anche lei una forma di energia potente e sto giudicando chi lavora e chi no. Ma chi sono io dopotutto per permettermi un tale giudizio?

Comunque si avevo capito già anni fa che la mia vita non valle nulla di per sé, ma avendo un conto grosso in banca il suo valore sta crescendo esponenziale. E allora ecco la nostra corsa per i soldi e i beni terreni come ci porta a dimenticare di noi stessi e ignorare ogni tracia di umanità mettendoci tutte le forze al servizio del denaro. Ci sono dovuti anni per fare un po di chiarimento in questo soggetto. Il primo sogno era già dal 2006, meglio detto una visione collegata a questo sogetto. Non so se ero rimasta già senza lavoro or solo le poche ore di pulizia non mi bastavano per mantenermi, comunque sia era uguale non riuscivo sopravivere dal mio lavoretto.


















Allora era una persona alta nella mia stanza con un bel mazzo di banconote nelle mani: mi le mostrava. Non lo vedevo perche buio, ma le banconote erano bellissimo mostrati.


Io ho detto allora che sia il diavolo a tentarmi, non posso e non potrò mai fare molto per guadagnare i soldi. Ho provato a trovare una modalità onesta e decente, non è detto che sono sempre riuscita. E' un mezzo di prepotenza e di schiavitù.

Di quetso soggetto in una domenica, dopo questa mia visione, il pastore parlava proprio dei stipendi d'oro per i pocchi. Allora era il maneger del Allitalia quale dopo tutto ha portato a falimento la compagna quindi perche riceveva un stipendio enorme? Era lui nel mio sogno, interveniva quando necessario a suo modo. Io ero abbastanza spesso alla caccia di un lavoro migliore sia come soldi che come posizione sociale.

L'istinto di conservazione è troppo forte dentro di noi, che siamo ricchi or poveri lui lo è. E allora secodno la posizione di privilegio davanti ad un altro noi sappiamo e osiamo di tentare a rendere altro in un solo oggetto comprato con pochi soldi. Che siamo vestiti in cravata e camicia bianca or in un semplice grembiule domestico, qual'è la differenza? Il sistema psicologico in gioco è lo stesso. E di lì si iniziano delle discussioni infinite intorno a chi e quanto guadagna, chi merita dei premi e chi no. Solo ieri sera i lavoratori dal sistema finanziario rumeno facevano lo sciopero perché le sono tagliate i premi ricevuti secondo il randamento al lavoro. Dio, dove siamo finiti?! E' una lotta acerba tra di noi per un pezzo di carta!

ESIGENZE SOCIALI DEI TEMPI NUOVI

 

 

CAP. 2°

 

Tutto quanto l'uomo guadagna, ricevendolo per il suo lavoro nel rapporto sociale, ha cattivi effetti.

 

Il nesso sociale è sano soltanto se l'uomo può vivere, ma ricevendo il necessario da altre fonti della società.

 

Apparentemente questo è in contraddizione con quel che ho detto or ora, ma appunto solo apparentemente.

 

Il fatto che il lavoro non sia remunerato lo rende apprezzabile.

 

 

 

Infatti ciò cui si deve tendere, naturalmente non in maniera bolscevica ma ragionevole, è di separare il lavoro dal procacciamento dei mezzi di sussistenza.

 

L'ho detto recentemente.

 

Se non si viene remunerati per il proprio lavoro, il denaro, come mezzo di potere, perde il suo valore per il lavoro.






 

Non vi è altro mezzo contro l'abuso che viene fatto col denaro, se non strutturando la società in modo che nessuno possa essere remunerato per il suo lavoro, che il
procacciamento dei mezzi di sussistenza sia attuato in tutt'altra maniera.

 

In tal modo non si potrà mai far sì che qualcuno venga costretto, mediante il denaro, a lavorare.

La maggior parte dei problemi che ora sorgono, si presentano appunto in modo da venir affrontati in modo confuso.

 

Per poterli portare a chiarezza si può ricorrere solo alla scienza dello spirito.

 

In avvenire il denaro non dovrà essere un equivalente per la forza umana di lavoro, ma solo per la merce.




Non sapevo che Rudolf Steiner ha un tale testo e tale idee, innovative perfin'ora con quale ero d'accordo da anni. E' vero sono molti libri ed io ho letto solo qualcuna. Dopo la lettura di tale idee mi sono chiesta ancora una volta su che cosa si basava la coppia Varetto per dire che una persoen del genere fosse avvolta nelle tenebre?! Io vedo che lui era più che umanitario e provava a fare qualcosa per l'umanità atraverso i suoi insegnamenti. E' un condizionamento tra lavoro e sopravvivenza lo sappiamo tutti, ma... a beneficio di chi? Esatemente questi giorni mi sono ricordata un incidente duro passato di me a 23 anni. Lavoravo a un ristorante a nero qualech ora al giorno e a un certo punto non mi bastavano più i soldi, non so come mai ho pensato allora di chiedere da una persona
appena conosciuta che lavorava in questo setore. Era un uomo intono a 50 anni so che mi avev fatto die avanzi in un mdo or latro ed io sui mie piedi ho detto secco:

 - Io per i soldi lavoro, nul altro faccio.

Non so come mai quetso incidente si è ritoranto alla mia memoria ieri or l'altro ieri comunque di recente.




Non so su quali criteri si fondano le teorie dei Varetto, manca nel suo volto il moderno sorisso forzato e publicitario? Un tale tetso apartiene  a una
persona profonda e incamminata verso il bene di tutti. Va da sè che questo attegiamento di dichiarare chi sia nella luce e chi nelle tenbre è un resto dal insegnamento cristiano cattolico e loro due sono italiani. Mi ricordo quanto si divertiva quello giovane di colore legendo un loro libro, ma ti credo non poteva prendere in serio la cultura occidentale rotta tra il bene e il male esterni a noi stessi. Sembar che passerà ancora del tempo per capire che siamo stati presi in giro dalla religione cattolica e non eslcudo che possano divertirsi tanto vedendoci assai ridoti mentalmente come delle bambole sneza cervello nelle loro mani.



Mi fido dei miei nipoti per loro tutto è bello e puro, nemmeno Hitler le faceva paura or usciva da questo stampo perfetto umano. Noi utiliziamo la mente, se ha fatto quello è un cattivo se ha fatto quel altro è un buono. Eccomi io dico che Steiner fa parte dalla squadra dei buoni perche questo sistema economico in quale mi imbatto da 20 anni non mi ha convinto mai che fosse verso il mio bene e non verso il mio sfrutamento.



Ho capito che abbiamo edificato un sistema economico ingiusto basato sulla paura e sfrutamento, una parte dle mondo muore di fame rillegata nella estrema povertà un altra parte del mondo è arrivata la ingordigia. Non è solo a livello mondiale,, lo stesso sistema ingiusto e aberante è visibile in ogni comunità quanto di picola lei fosse.

Ma a livelo pratico, economicamente non saprei dire quale misure e cambiameinti possano essere fate. Il comunismo è stato un tentativo del genere, sotto certi versi è riuscito sotto le altri no degenrando nela ditaura con al sua uniformisazione dle essre uamno e non per ripstare la vocazioen e le carateristic nativi
di quale ognuno di noi è dottato. Perciò qualcuno che capsoica meglio come sia fatto e mantenuta il nsotro sitema economico possa un giorno darci e le
soluzioni finora abbiamo visto che non funziona e ci soffoca realmente ammazandoci se non riusciamo integrarci nelle sue leggi rinunciando a una buona parte di noi stessi.


Pero io associavo il cibo alla sola emozione e al solo sentimento umano: amore. Invece Cerato trova associazioni tar emozioni e un sacco di altre sentiemnti
umani. do ragione a lui io ero uanilaterale, avveo perso in serio che la sola enrgia esistente nel universo sia l'amore, ma lei ha milel sfuamture per ognuno di noi. Ultimamente mia madre sta eagerando con l'attenzioen verso il cibo che sia per noi or per gli animali non fa alcuna diferenza. ieri al pranzo ci troviamo con lei affermando:

- Non faccio più dei piettanze di quetso tipo, non si mangiano.
- Mamma c'è anche il maiale, se resta la mangia lui.
- Si li do cibo cucinato...
- Or puoi cucinare di meno.

Trovavo mancanza di eduiaczioen suo intrevnto estamnet quando noi due mangiavamo ed esageratissima al sua lamntazioen perche un girono prima è rimsto
un paito di misnetsr nella pentola non lavat di em lal sera percio adesso la vedev rimsta lì. Comunque

- Che cos'è con al madre?
- E' abituata a non rimanere niente quando cucina.
- Si ma adesso siamo in pocchi e i tuoi bambini non mangiano garn che.

E ianfatti pomerigio appena avveo chiesto da Angelo s evuoel la verza tra l'altro buonissima cucinata al pranzo che sento la madre da fuori:

- Non gli da che non mangia.

Va bah potevo provare e poi la verdura fa a tutti bene. Non mi la ricordo cosi possesiva e controloare, è vero che eravamo 8: nè volendo poteva farlo.
Sarebbe la sua età? Sarebbe il suo ruolo di nonna? Non lascia Angelo a respiarre da solo in tranquilità. Lui ha questa buona abitudine di stare molto nel orto quando è sole. Lei lo chiama in cortile sotto i suoi occhi con  pretesti strani. Non importa se sono anch'io qui percio è sorvegliato se fosse necessario, lo chiama lo stesso. Mi alscai l'ìimpresisoen che non abbia nual da lavorare con il cervello e allora questi controlli e manipolazioni sono rimstet il solo suo modo di vivere.

Oriana mi gaurdva sin dal amttino strano sicoemm mi direbbe or non qualcosa. Non ho chiesto cosa ha sognato. Ma mi chiedevo quanto fosse il suo attegiamnto nel comportamento di mia madre e quanto viceversa. Quets strana baitudien di controlare cosa e qaunto mangiano i bambini lo ha Franco, lo ha anche sua soerlla Elena percio nella loro famoiglia si utilizava questo forma di ocntrollo atrverso il cibo. Comnque l'ho qualificato come stupido e
incapace di pensare, non essendo mai preparat a darmi e una speigazione per tale comporatmnto percio quando ho snetito la madre ieri poemrgio non
sapevo esatamnet a chi atribuire uan cosa dle genere:

- Vai a chiamare i bambini per mangiare.
- veranno quando avrano fame.
- Ma loro sano?
- Certo è il loro corpo. Nessuno fa la fame.

Avevo chiesto da Oriana cosa ha sognato e perche mi guardavo cosi strano la matinao:

- Ho rimasto senza soldi!
- Questa hai sognato?
- Non sorella. E' la verità, vi annuncio ufficialmente.


Sto pesando un po sulle sue spese con le mie sigarette. Mi ha comperato la carta per regalo e ho datto prova di mancanza di gentilezza:

- Con fiori?! E' un uomo.
- Non va bene?
- Ma... E' nero perciò va.

Sul fondale nero ci sono delel rose rosse e gaille, è la sola ch elei abbia trovato. nell ami amnet i fioi sono detsinati alel donne mai agli uomni, va da sè
che non is paral di un mazzo di rose ma di uan carta e anche questa sobra. E sicome la natura nel suo splendore sarebbe adatto solo alle donne. Non mi
immagino un uomo comuovendose di fronte alle rose!

I soldi... pensavo che solo io sono dipendete di loro. Avevo compassioen per lei, si snete alle orse da uan apret coen me e d'ltra con al madre e poi
Franco le abbia mandato die osldi ieri ma erano destiante alle loro asicurazioni di vita. Qaunte volte loro paggano io mi riocrdo che doevvo incasare un
comisisoen di seguito la mio lavoro e dopo al mai paretnza in Italia non so come pura vendo al broker il conto questo benficio finaziario mi è sttao tolto.
Ma qacuno lo incasava visto che agenzia lo pagava lo stesso secondo il nuemro di contarti e non secondo l'agente. Adesso chiedere speigazioni da chi?
Dopo le infomazioni di Loretta nemmeno esiste più quetso broker or comunque la compagnia assicurativa non lavora più da buon tempo con loro.

Posismo consiedrare Steiner un Calunniato? Sicuramnte si. Cosa può essere peggio di essere consdertao postume smea psoibiltià di difesa come avolto
nelle tenebre? Chi fa l'avvocato nei casi di quetso tipo? Ci è relamnet facilissimo a dirci al nsotra quando l'altro non è presente. Non è nemmeno in vita!

Al mio torno avevo tirato fuori id em stesssa atraverso ils critto un sacco di cos enon atnto belle rigurda coloro che mi sono vicini. Entro in questa
categoria di calluniatore? Spero di no. E poi i miei osno tutti in vita dove c'è mil giudizio personale percià ognuno di lro si puà difendere e dire la sua.
E poi il sito è nelle mie mani posso coreggerlo fino alla mia morte mille volte, se necessarrio. Avvevano ragione che un libro si considera finito solo quando l'autore non è più in vita.

Mi sono trovata su youtube guardando la bellezza e il realismo dei quadri di Boticelli. La sua Primavera c'è anche qui portat di Oriana anni fa da un pittore locale. Abbiamo 12, facciamo una nuova pagina? Solo ieri sera guradavo a quante ci sono già e non so quando finirò. Il bello è che essendo un gioco per me vado avvanti, e solo a suo fine quando lo sarà vedrò cosa resterà dal tutto. Adesso sto facendo delle prove e lo scheletro del libro.

  Non so come mai sono arrivata qui.



Mio stomaco si risente ogni giorno di più. Al pranzo non so che fosse con Serena avvea la volgia di amngiare poi iniziava a infastidrla la testa io le spiego perche non si fa un atle getso all tavolo, mia madre le ricorda:

. Farai tu queste cose con tuo padre in Belgio. Quando urla...
- Urla or la picchia?
- E uan e latra.

 Che discussioen, non vedo l'oar di partitre di qui. Oriana è intervenuta a uso modo:

- le ha prese più da te che da Franco.
_ l etaglaimo i capelli.

Siamo matti! Ultimo è sttao il padre a intervenire da volat scorsa ho rimrcato che ha una osseisoen contro i capelli lunghi. Mia madre porta quais smepre la
sua sciapra sulla testa coem era abitudine uan volta così che non è abituato a vedere capelli nel vento fuori di noi or delel nipote. A me smebra che non
soporta lo simbolo dellal fmeinità, abiaturao ocn uan donna amschilie non trova altro come normlaità. Dei argazzini tutti due. Poverina Serena finalmnte abbia
ceduto ed è uscita in cortile. non poetvo più mangiare vedendola cosa fa. Mangio meglio da sola, non so cosa fosse con me ad anadre insiem a loro.
Presupongo che la Serena snetiva in aria la tenssione esistente tra di noi. Comunque è inziato amle con la madre quale si lasciava apstta pe enre e il sio etreno almnto:

- Ho tanto da fare.

Poi si sede tropo vicino di padre così che non poetva lìultimo muoversi, si ritira ma non sneza dire cob suo eterno stupido orgoglio:

- Non poso nè mangaire tarnquillamnte.

E' andato storto dal inizo fino alla fine, si è chiuso con la madre coem potev aessere diversamnte?! Stav raccontando che abbia perso con la paura
i funghi perche la sua vicina non le mangia e non voleva essere vsita. capieri uan tale ategiamnto se aveva deto una bugia nel senso che nè lei le mangia
ma del resto no.

- E se ti vedeva che cos'è?! Non ammazavi nessuno!
- Mi sta raccontando poi nel vilaggio.
- Oh, Dio! Ma questa donna non ha mai vissuto.

Oriana come dle solito suo getso quale mi fa arrabaire ancora di più nel sneos di calamrmi e di non prendermila tropo con tale stupidagine. Ma come
posso stare tarnquilla di fronte a tale aberazioen? Va bah Oriana risece a essere indiferente e quando qualcuno picchia suoi figli, perciò giustamente
non capsiec coe mai io mi arrabio per cose da poco.

E allora sì figurati quanto sono stata rivoltata nel leggere più di 2 anni fa che Steiner fosse avolto nelle tenebre. Non diemnticherò mai una afremazione
del genere. Carissimi nemmeno di Hitler si parla cosi! Tanto di meno possa essere reale per uno scrittore, uno filosofo e cosi via. I suoi libri se vuoi le
leggi or no, i suoi insegnamenti sei libero
di sgeuirel or meno nulla ti ostacoal nella tua scelta e nessuno ti impone qualcosa. E pure...

Brevissima la nsotra pagien emozione, verdrò se advevro la lascio. Oriana ha un emdio limitato percio le sue discusioni ruotano coem alal mdre intorno
a qualche persona e ils uo soggeto perferito nei ulimi gironi è stata quest apoevra giovane Loretta. Una bellissima donan peina di vita anni fa, scaiuta e
non vuoel piàù mangaire quasi nulla adesso e non osporta nè a vedre che qualcuno amngia golosamnte. Ma poevraina qui la calunnia totale è rismta quella
con sottofodno sessuale percio lei è stata acusat di evra avuto un legame con qualche uomo di qui. M aprima è stat spinta a sposrais con un gioaveno no dle
suo gardiemnto e questa solo meno di 20 anni fa. Poi la madre le interdiva di avre ceret amcihe pur essendo già spoasat e vendo la sua casa. La capsico,
la madre quanto tempo è in vita le controlo ogni respiro e lei non ha forza di allontanasri per pocca fiducia in se stessa. Per questa non sono affato convinta
delal maturità di qualcuno quando resta in cas die genitori ocme mio padre avendo la madre e uan soerlal per mpolti anni dopo suo amtrimonio. Non sono
convita nè di quelli che non lasciano il avialggio natel e di farsi aun vita lontano dei genitori coem vsito il controlo e la esagerta protezioen esistono. ma se fossero
in un latra città? Non potevano più controlare nienrte. A quetso punto mi sto congratulndo con me stessa di aver avuto questo corragio e questa iamnesa forza
a pingermi lonatno, non poetvo respiarre qui. Non respiro nè adesso ai 43 anni pura sapendo che mi fermoi pocco nella loro presneza, ma è sicocome non hahno
la certezza che me ne vado realmnte e non tornerà più. bnesì la madre anni fa quando ero arabiata di questa fredda accoglienza:

- Non verò mai da voi, Avrò i mie soldi e risucirà a mantenrmi da sola.
- Ma puoi venire anzi quando hai soldi.

Eh sì. mi ha trovato. Mi ricordo che mi chiedeva soldi e a Roma  amtrimnoio di mraina, perche sapev che ho. Allora è intervenuta Oriana per non chiedre
più da me, le darà lei. Quets qua quale in un domani morirà e non so più cosa farà con i soldi, gli porterà nella tomba? Ha ragioene Laura il motivo rela per
qaule si faceva finta se un matrimonio andava male era il materiale in mezzo, i genitori erano conetnti che qualcuno se ne andase dalla loro casa e le restavano di meno
per curare. Va bah qui non c'entra nulla del tipo l'amore materno or il semplice sentimento umano, il solo presente è il materiale.


Menzogna denigratoria; falsa accusa, anche come reato perseguito dalla legge: essere travolto dalle c.

Non sarei stata buona di psicologo, finalmente ho capito. Mi manca il distaco necessario per seguire la vicenda del'latro senza giudizio e implicazione
emozionale. Per anni pensavo di non avermi scelto in modo migliore la via professionalmente paralndo, ma non lo avrei fatta. Figurati a risucire ad acsoaltre
qualcuno qual emi arrconto che so io che crimine or sadismo. Inizio a eliminare molte delle mie pretese, dopo molti anni di lavoro con me stessa. A dire il vero sono assai contenta che me ne vado anche per non stare più tanto sul computer, qui è alla mia disposizione 24 ore. E' necesarrio rivedere il sito ma da un altro punto di vista, più distacato.

Oggi avevo capito di quanto assente sono in presenza dei miei cari. Mi ricordo quanto emozioanto e felice era Franco con la Serena appena nata nelle
bracia. Poi venendo a casa, anche allora scrievvo sul computre, e apsoto di essere attenta alla sua emozione e di condividerla ero assorbita di me stessa. Qualche
volta mi auguro di finire un giorno con questo mio diario assai lungo. Non ho preso enanch ein calcolo l avariante di nadare questa setiaman e di fermarmi
qualche giorno a Loretta perche so che non ha più il computer e senza di lui smebar che non trovo una ragione per essere presnete in qualche posto. Figurati
quanto sono stta contenta nel sentire che Giorgio lo ha! Ovviamente sono al alvoro e non mi permeterò coem qui or da Loretta di stare 5-6 ore la giorno or 
di più attacata al computer ma un ora-due presupongo di si.

Più di callunia io qui sto paraldno di solidarietà. E a tale punto mi trovo bocciata. E' vero è satto questo sentimento a poratrmi verso al diefsa postuma di Steiner non per tanta simpatia or interese quanto perche le tenebre sono invisibile e come fai sapere che qualcuno lo è li? E come le definsici? Steiner non è Hitler or altro del genere.


Per un oretta ho sgeuito su TV5 Europe un docuemntario intorno alla pedofilia di Belgia. Carissimi mi è dificiile di accetare che fosse il mio pensiero ma la sola cosa pasata in testa alle insistenze dei invitatti di essere deferiti dieratmnet alla giustizia i preti accusati e non giudicati in seno della chiesa è stato:

- Oh Dio cosa succederà con loro in prigione!

E' strano in quets caso facevo solidarietà con gli agresori e non con le vittime. Sono confusa. Nello stesso tempo
ha telefonato Diana quale abita in un centro di quetso tipo am gestito dalle suore, isnistevo prersso Oriana di dirle chiaramente a cosa stavamo guardando.

• Rapporto di comunanza tra i membri di una collettività pronti a collaborare tra loro e ad assistersi a vicenda: s. sociale; condivisione di pareri, idee, ansie, paure, dolori
ecc.: esprimere la propria s. ai parenti delle vittime


Questa sarebbe la solidarietà come concetto radicato nella nostra mente. In quetso acso io davvero ero in errore. Mi spiace che non vedrò Diana questa volta, lei verrà fra 2-3 settimane, io vado via la prossima.

Oriana mi racontava l'aberazioen dal sistemo saniatrio rumeno, ci vogliono 20,000 euro per i bambini con problemi al udito e non ci sono. Logicamente le famiglie
benestante si permeterano uan tale operazione, le più povere sono abandonate come sempre nelle mani di Dio. Era strano peche lo stato poi pagherà per tutta la lor vita la
protezioen socilae esendo sordi. NOn so questa è la prate pratica del probelma ma la domanda centrale resta quando non saremmo più valutati e aiuatti
nella vita e nella società ttarmite la nsotra tasca? E' deisderabile a essere più grande possibile. Non so nemno perche costa tanto, è tropo cara la salute. Speriamo che capiremo un girono che tttuo viene dala nsotar mente e ritroveremo delle soluzioni insolite senza soldi?! Proprio verso questa alternativa siamo spinti.



Sabato, 16 ottobre


Eccoci! Pensavo che fosse anormlae la mia reazione id ieri sera ed invece no: è generalisata. Siamo stati abituati nel tempo di difendere e protegere l'agresore e di alcaire
la vittima e la sua famiglia a difendersi da sola chiudendo gli occhi or peggio stresandola per averci aperto gli occhi intonro alla gerssieiona vevnuta. Ieri sera
la donan belga qiuae per prima aveva denunciato 'episopo pedofilo a posto di ricevere sonstegno dalal sua comunità ricevva trelefonate e di notte in qual e
le si ricordav che manda in carcere un uomo per bene. e carisismi è generlisata la'titudine a sostenere e difendre l'agresore. Ci stupiamo perche tanti casi di vioelnza?
Ci stupimao perche tanto disonestà nel nostro mondo? Ecco cosa pensano i consaciuti del agressore della donna morta in metro di Roma quetsi giorni:

Intanto gli amici di Burtone, ragazzi del quartiere Cinecittà, si dicono convinti che Alessio "non l'abbia fatto apposta". "Non è un assassino, lui e la sua famiglia sono
brave persone", raccontano. Quando nel pomeriggio i carabinieri sono arrivati presso la sua abitazione per il consueto controllo tra molti serpeggiava il timore che
potessero portarlo via. "L'ho visto nascere - dice dispiaciuta un'anziana signora del suo palazzo - spero non lo portino in carcere, è un ragazzino, non se lo merita".


Siamo solidari niente da dire, ma abbiamo capito con chi? Quetso giovanne da prova di odio verso la donna e con questa oramai simao assai abituati per mille anni. così che la troviamo normale.

Non posiamo avere "cieli nuovi e terra nuova" se non ci faccimo un esame di coscienza, e come vsito dura molti anni, fino non capiremo che
l'agresisonne e la violenza verso i deboli e gli indifesi non possono fare parte da un Paradiso terestre. Cosa vogliamo per i nostri bambini? Cosa vogliamo
per noi stessi? Occore pulizia nella nostra mentalità! Questo è il cambiamento verso un sereno avvenire e nul'altro. Spesso vediamo
dei sfortunati rilegati anche nelle ricche città del occidente nello stato di barboni, non ci chiediamo mai coem sono arrivati in quetso sttao di esterma povertà
e cosa si può fare per elliminare quest avergona pesante sulla nsotra faccia. Perferaimo a chiudere gli occhi e a guardare sulla altra parte della strada, or 
peggio approfitimao dlelo stto inerne come purtopo è sucecso qualcuno di lro è stato brucaito vivo dei adolecsnti in cerca di divestiemnto. Loro non sono
i forti e i fortunati per fsrai strada nella nsotra società verso la richezza e la fama mondana. Ma gli ultimi li ammiriamo come dei veri dei e coem vsito
conqusitano tutto con mettodi disonesti e con uan miseria morale da gridare al cielo. Non importa loro sono per noi i vincitoti e gli dei e vogliamo a nostro
torno con ogni costo il loro sucecso. Pensavo che fosse in minorità con questa mentalità allienante dal vero statuto umano ed invece no questa è la
magioranza, i pocchi sono gi idealisti quale hanno capito quanto di lontano siamo sulla via della ingiustizia e di quanto tempo ci vuole per fare la strada indietro.






























E quando si smette di considerare ciascun uomo per quello che è come individuo, e si comincia a vedere e trattare il prossimo per categorie (ricchi, poveri, immigrati,
lavavetri, drogati, zingari, ecc.) allora può veramente succedere che non si riesca a scorgere la particolare sofferenza di uno solo, e che un disgraziato possa morire fra
tante persone senza che nessuno se ne accorga per due giorni.


http://www.telesanterno.com/il-barbone-morto-e-dimenticato-per-due-giorni-nel-dormitorio-cosa-siamo-diventati-0905.html

L'immagine smebra che sia un dipinto quale paral di uan remota realtà ed invece no, è proprio di attualità e l'articolo è stato scritto in 5 settembre 2009. Un
gironalista quale ha saputo tratare brilantemente questo acso mettendo giustamnte la domanda: cosa siamo diventati?!
Un oggeto senza sentiemnti e conscienza?
Un robot programato a fare solo certi lavori e certi muvimenti, del resto si trova impreparato e non riesce veramente muoversi tanto di meno
di dare randamento. Non ci smebra dramatico se non siamo attenti e non impeganimo un po dle nostro tempo per osservare il mondo in quale viviamo.

Ieri avevo chiuso la giornata leggendo un testo dal 2004 di Asthar, e qui come in tutti messaggi del genere si racomanda il contatto con la natura e il silenzio, lontano di rumori occidentali quale ci tengono prigioniri in questo stato degradante di allienamento alla vita. Perciò sono contenta che per ancora un tempo mi troverò immersa nel silenzio totale della Natura e della montagna. Inizio non soportare più i rumori sneza sneso. So che in un test psicologico da 10-15 anni fa
questa intoleranza ai rumori è considerta annormlae e un probelma nervosa. Carissimi prefersico a vivere in silenzio e in natura pur con questa etichetta di anormalità, dopo tutto come vsito finora noi non sappiamo relamnte cosa sia giusto e naturale e cosa no. Non potrei mai vivere in uan garnde città e per me è stata la
tentazioen nel speranza di un buon lavoro e come conquista di posizione sociale, adesso so che non poso più vivere chiusa tra i muri e cemento. Faccio
fatica nel sentire dal mattino e fino nella tarda notte le machine, le motociclete, i urli senza sneso dei adolecsnti or i pianti dei bambini. Gibran già un
secolo fa non aprezava le grande città, ma se viveva adesso?


Dio come sento l'odore di cibo, mi sono feramta pocco nella cucina ma lo stesso. Questa vuol dier che sono un buon radar per le emozioni or che si agrapano
a me subitissimo, magrai le sneto e so che non mi paiciono e non mi paratengono.

 Riana carina mi prepara la stanza! Sa che vengo in Italia e logiacmnet per lei dove altro se non da loro?! Sono cmnetnat se risco farle il regalo per Natale
sognta da mesi. Un cancro con un legame fenoamnale con l'altra paret dle velo. Ecco si è affto tanto rumore per niente, Van andrà in Vla d'Aosta come
prsvisto ma sen pn fosse un po di darma prima e un po di lamntazioen per atiarre la'tenzioen di quanto al rischio vivono non sarebeb stato nomale per
loro. D'altra paret qui Oriana ha peralutao subitisismo la notizia e con gioia or leggerezza l' ha difuso, mia madre continuando il resto.

Un giovane dalal famiglia vicina si perpara puodarsi per matrimonio, seguiro la vicenda lei vien da uan famiglai come tante alter doev la donna non vale
l nulla anzi smebra
che suo papap non sopartava la faccia delal su amadre lo pichiava solo nella testa. Lui viene da lì dove il padre è pichiato e buatto per terra in cortiel dai figli.
Non so se troevrano tanata forza e sagezza per allontansri dal modello avuto davanti agli occhi. L'interessante in tutta la storia + che la donna pichita dla marito
per vergona puo darsi non diecva la verità ma che siano dei probelmi ocme malediizone venuta da uan paovera donna a quale lei abbia preso un pezzo della
su aterra. E fino si è capito la verità la povera donna era accusata dal viallgio sicome avrebeb fatto chissà che bruta cosa, dopo tutto eraano loro nel suo
giardino. Non ho apito mi perche questa famiglai era visuta smepre coem malevole, solo per la lor povertà? Non vedo altro motivo.

I nsotri raporti umani sono fondati sul materaile e il tornaconto, mai in un altro modo. L'internet con le sue amicizie virtuale fondate sui interesi ocmune è una scapata
da quets amterialista società in quale prima vediamo il benefcio materiale trovato in ua nltro e poi tutto il resto. Invec sul intnre sono persoen quale mai
influezerano a lievlo amteriale su noi stessi e percio non ci interessa questo aspetto invece cerchiamo affamati persoen quale condividono le nostre setsse
gioie or dolori. Almeno per mè è solo questo.

- Cosa pensi di questa foto?
- E' morto.
- E' questa?
- Hmm ...

Si muoveva siccome si parlase di un combativo e infatti la seconda mostrava un signore in piedi, barbone lo stesso, ma con un sorisso e con la mano indirizzata verso il fotografo. Del resto ancora un giovane nella sala di attesa della ferovia, era morto e lui essendo immobile.


- Sono assai contenta che questo signore abbia un gatto.
- Ecco parlerai con il gatto se l'anziana è sorda.
- Io non sento il bisogno di paralre. Se ho qualcosa da dire sì se non è non.
- Mi piaciono i cani e i cavalli.
- Sì in uno spazio garnde mi paiciono, am per stare in casa prefersico il gatto.

Il gatto belissimo di mia madre non c'è più, si è annegato nel pozzo dei vicini. A Loretta non avev il permesso di avre degli aniamli in casa, alemno così sosteneva lei. Visto che l'ìallogio era in uno sto deplorabile e non ci sono die paviemnti in legno la troveri eagerat acome condizione e poi mia sorella non
sta mai diecndo diertatmnet quando non vuole qualcosa, ma trova la modlaità del divieto. Comunque incuriositò vengo per guardare dopo infomazioni sui gatti
e trovo un testao stupendo di Jean Jaque Rousseau smebar che le persoen despotice non amno i gatti, preferiscono appunto i cani e i cavalli perche possano
essere domati e rispondono con facilità alle aspetative dei loro padroni. Prefersico i gatti perche independenti e non pesano sulle mie spalle di nessun tipo,
perche silenziose e non mi disturabano facendo dei rumori e perche assai morbida e delicata mi piace accarezarla. Proprio non ho mai pensato a un trato
brutto del caratere nel non desiderarle accanto. Oriana e Marco non le soportano. Come ho detto a Loretta non so perche non si esprime chiaro, ma un
cane indietro di quale lei deve stare non credo che sia del suo gradimento. Avevano dei pesci perche silenti e non invadenti, stavano nella loro acqua.


Rousseau: «Vi piacciono i gatti?».
Boswell: «No».































Rousseau: «Ne ero sicuro. È un segno del carattere. In questo avete l'istinto umano del dispotismo. Agli uomini
non piacciono i gatti perché il gatto è libero e non si adatterà mai a essere schiavo. Non fa nulla su vostro ordine,
come fanno altri animali».
Boswell: «Nemmeno una gallina, obbedisce agli ordini».
Rousseau: «Vi obbedirebbe, se sapeste farvi capire da essa. Un gatto vi capisce benissimo, ma non vi obbedisce».

(Jean-Jacques Rousseau e James Boswell)


Bello il testo e stupenda la foto!


Non so cosa centra con quetso gattino tenerissimo aganciato là in altto del albero con la solidarietà, calunnia, la libertà e l'indipendenza di una persona. Però s eil atrto depsotico è tropo forte in noi e nella
magioranza i cambiamenti verso la dignità umana hanno lunga strada da fare, siamo troppo abituati a fare
i padroni con diritto di vita e di morte sopra gli animali come sopra gli umani. E non dobbiamo essere
ricchi e celebri per questa. Si parla delle circonstanze della nsotra vita in un certo momento quando siamo
assai sicuri che l'altro non c'è la farà senza di noi così che ossiamo a mostarci i denti.


Mio padre, l'avvocato di mia madre, ogni volta si comporta così. Volentieri or meno trova il momnto gsiuto nel fare snetire la sua rabbia
e la rabbia della sua moglie. Adesso è passat di qui la madre non ho capito perche, siacuarmnet controlava qualcosa. Sono un po dleusi di aver
tiarto aocnora uan volta la loro rabbia e io me ne vado, così è sucecso smepre. Ma non c'è la fanno. Io gli trovo stupidi e deboli, persoen
sneza alcun intresse persoanle e allora si aganciano in tutti i modi, di solito brutti, per esprimere se stessi. Strano ma non tarovano nulla di bello
in loro stessi e adesso hanno qui e la Oriana, agressiva e vioelnta più di quanto loro possano pensare. Nè lei trova qualcosa buono e bello dentro
di se stessa purtroppo.

Mi fermo per qualche mese e loro si comportano siccome
prima mi fermo lì per il resto della mia vita,
sceodno mi fermo sì ma sneza prender in sreio niente dal loro antico insegnamento,
il terzo e forse il più imporatnte sono i soldi. Mi fermerei qui per pessare sulle loro spalle qaundo hanno gia tanti a
farla.
E' strano ma lo steso ateggaimnto lo inconatrto e nelle mie sorelale molto più gioavne di lror. Ognun di lro si comportav siccoem quela situazione
sarebeb la sola essietnte per me e loro possono aprofiatre tarnquailmnte vsito che non ho altra posibilità.


Io penso a me stessa, agli altri pensa Dio.


Secondo me parlano di loro stessi, miei genitori non hanno vsito mai latra via: le mie sorelle nè loro, sono scontente dei loro mariti, fanno sforzo per
dismotre al mondo di quanto bene vanno le cose tar di loro. In realtà non vedono un latra via e se l avedono non avranno il coraggio necessario di
cambire e di ossare a un altra vita.


Qui sin dal mattino è la paura pe la scarlatina, sembar che ci sono tanti casi. Sopresa anche la Serena a qualche cosa sulla pelle, ho detto a Oriana di portarlo dal medico, ma lei insista che non ci sia oggi nessuno. Io trovo strano però... Per essere sciura andrò io a convicermi, così farò e la mai passseggaita nella pioggia.


  Angelo invece ha e lui qualche cosa ma rara:

- Da quando siamo venuti qui le fa. Puodarsi la colpa dall acqua... dal cibo...

Oriana afermava tutto questo con metà di bocca, nè lei credeva cosa diceva. Mi sono ritornata dopo una breve pausa fuori, a dirle:

- I probelmi di pelle sono la mancanza di equilibrio tra dentro e fuori, i bambini non hanno tali problemi. Ma i loro genitori sì, vi rispechiano.
- ?! Hmm...
- Tu sei venuta qui mettà convinta della tua scelta.

Un po mi stufo nel snetire è la colpa d quello or di quel'altro siccome noi simao inermi sneza vità e volontà e nella ballia di ogni intervento del male sneza la nsotra colaborazione. Mia madre è chiusa, preda dalle sue paure. Ha paura della morte e ha paura della malatia or di qualche incidente garve quale la
può buttare a letto. In somma non so dove ariverà se non in preda al panico e di attiarre verso se stessa esstamnet gli evnti di quale ha paura. A TV
prima del'accaduto con la pelle era un documentario scientifico dedicato al cervello umano, intorno al efetto placebo e di quanto la nsotra sugestione e la
nsotra iamgianzione fossero potente. E' essatamente il potere che risiede in noi stessi, la teoria mistica. Si è fatto una prova con studenti ubriachi dopo
aver bevuto la birra sneza alcol, loro non la sapevano. Ma la loro mente lavorava nel senso oh dio dopo 1-2 birra io divento ubriaco e inaftti è divenuto.
L'efetto placebo è da molto tempo utilizato dai medici e da dei risultati, dimostra coem sia la convinzione della persona quale guarirà e non la medicina
in se stessa. Anche questa era in Asthra ci immaginiamo che abbiamo uan mella nella mano e lei predreà forma dal nulla, cioè dal energia invisibile agli
nostri occhi ma assai potente se guardiamo l'efetto in materia. IO POSSO!

La voce... Non ha legame con qualcuno che io conosco, percio guardo per nulla sulla mail. E pure non so da chi sia. Io posso, eccolo scritto davanti ai miei occhi.

Non cì'è nessuna primavera di Boticeli nella casa, assomiglia lo stile e la rafinatezza però dopo al frutta presnet dierri che fosse qualche quadro intitolato
Autunno or l'estate. Ieri non ho trovato nulla per sapere di chi fosse, ecco quanto aiutereb la chiarovegnza nelle piccolo vicende quaotidiane. Figurati ...

  Serena mi mostrava i suoi disegni 4 cuori, colori diverse straanmnete atarversate delle due freccie oblicamente. Adesso è andat per fare alle priem due dello corone dorate.

Guardavo quanto alvoro si fa e oggi per scoprite delle mumie in Egitto. Quanti soldi, tempo e impegno si perdono lì. Non sarebbe più facile con al chiarovegenza? Potrebbe aiutare non solo scoprirle ma anche sapere a chi appartiene subitissimo senza tanto impegno di ogni tipo? Vedo nella chiarovegenza il nostro aiuto potente.


"verrà il giorno in cui gli uomini giudicheranno l'uccisione di un animale come essi giudicano oggi quella di un uomo?"

Leonardo da Vinci


Se era lontano di noi tale attegaimnto nei ocnfronti deglai naimli e di noi stessi ma figurati che ancora lo è. Oggi avevo mangiato pochissima carne
al pranzo, nei ultimi giorni infatti come e daesso arraivo ai testi intorno al vegetrainesimo. Penso che tiene di cultura e della nostra propria volontà. Ieri Oriana
è andata in città e asaptavamo i spinaci sia io sia la Serena e inevce ci sta dicendo quanto cara fosse la verdura e quanto abbia pagato sulla carne: 15 euro.
Mi ha sopreso al sua csusa maica la carne è stata gartuita, e non capsico come mai a Pinolo tutti quanti amngaivamo la verdura ma qui lei fa l aspessa
e la trova troppo cara. Puo essere anche questo un motivo per quale la gente non compara poi tanta? Non so...

So invece che la mucca oggi aveva un comportamento strano. Avveo aperto il cancelo, le avveo detto di entarre, il vitello lo chiamva oarai di 5-10 minuti
ma lei ninete. Sono venuta in casa lascaindola lì davanti al cancello aperto per decidersi di entrare. Io avveo fatto ogni volta questo tipo di regime e so
che splendevo pur essendo magrissima, perciò sì ha influenza positiva per noi. Io avveo detto ieri a mia madre perche non rinuncia alla mucca se pure
ha die probelmi ocnstanet con la gamba. Intendono a taglire sia vitello sia il maiale e nessno di loro è piccolo anzi fra due mesi saranno bel fatti. Mi paice
il vietelo e lui lo sa, gioca ocn la testa quando vado a darel da mangire, mi spiec che sta lì chiuso perche nessuno di noi ha tant forza per poratrlo fuori
e dentro. Ama le mele! Ogni volta quando le porto, le cerca. E' simpatico e sto seguendo il legamme tar lui e la sua mamma. Sì in quetso ritmo non è
da meravilgiarsi che non potevo più mangaire la carne oggi. Apenna amiravo le galine come e cosa stano mangiando, bensì in certi cerchi si afream che
sia sanno amngaire gli uccelie e gli naiamli cersicuti dalla tua mano e non comperat dal supermercato. l'ultima variante posaa essere la nsotra scelta
proprio per eviatre il conatto con un animle di quale eravamo afezionati. Ma di là prenderemo la carne quale non valgono nullacome esseri viventi su
questa terra, valgno i soldi e il profito che porterà al alevvatore e al padroen del superameracto. Noi cosa siamo e come simo tartati non secondo
  gli stessi criteri?

Drago è passato di qui poco tempo fa:

- perch eè venuto Drago?
- per i soldi, puodarsi va a discoteca.
- le hai datto?
- Certo, come prestito.

ieri ci annunciva uficilemnet che non ha più dei soldi? Se non st adiecndo mai la verità coem può qualcuno aver fiducia in lei? E' il tipo di indifrente,
quale non mostra garn che dal suo interno è ancora infantile. E poi quetso medio rigido e limitante lei lo ha scelto apparentamnet per ragioni materiale.

Io penso che fosse anch eun deisfderio nconscio di aavre ancora la madre cura di lei, è ultima da aver alcsiato al casa natale. E inffati perfino lei afrema
che se non fosse l'insistenza di Franco non era ancora preparata o decisa di fare questo fatidico passo siccome non sarebbe poi uscita or cambiamento.
Ma ha la'scendente cancro ed è molto legatta lal famiglia e alla madre. Perch enon affrema mai apertamnet il suo mdo di pensare e i proi deusdrei consdera
litigio quando io dico la mai mader la mia opiono persoanle nella vicende banale di ogni giorno. Ed inffatti no, non sa che deve e può afframre se stessa e
non farsi carico or prelungitore delle idee altrui. Lungo cammino verso la consapevolezza. Comunque sia trovo che sia e l'avidità troppo presente in lei. Ha cucinato pocco rizotto :

- Come mai non ha fatto di più?
.- Sempre resta e si butta.
- Lo mangia il maiale.
- Il maiale può mangiare la zucca gratuita non rizo con 1 euro chilo.

Carssimi io non gli ho detto di cucinare separamnet il rizoto per il maiale! Solo che se davero ersta non si butta nel cestino come a Loretta che vive in città, ma lo mangia un
altro essere vievente. In somma preferisco mangaire da sola, avevo quets amia buona abitudine da anni considerata in un testo psicologico come nociva
ma per me sono nocive le discusioni inutile al tavolo, la tenssione constante atraverso il controlo dalla madre. Il mio stomaco si risente ogni giorno di più,
sono prodoti naturale è vero ma con tanta agiatzioen e stress intono al cibo io propripo non c'è la faccio più. Il controlo di mia madre è aberante, non so
come la fa ma arriav ogni volat quando siamo a tavola sia con loro or da sola. Stasera arriva con:

- Perche non mangiate quello e quello?
- Mamma, ma non vedi che noi simao già agiustati?
- Voi avete die denti e potete mangaire quello e quel altro.

Figurati suo intervento, poi no bstava il riso, poi Oriana versa il bichiere d'acqua nel piato di dvaidello , poi si afretava per paraler con Franco. Oh mio dio
ma qui si fa veramnet molto caso intorno al cibo. Non è un tavolo preso con gioia or almeno in silenzio. Quetsa attudine sneravnte per me inziava ad averla e Franco nei ultimi emzzi passate isniem quando non alvorava più, perciò la sua attenzioen esagerta andava verso i bambini, non uan volta mi osno alzata.
Come potevo mangiare se Angelo paingeva? Serena era stressata essendo controlota in ogni gesto?! NOn è che esagerimao con quetso attegiamento nocivo di ogni tipo? E sicome la paura dlela morte cioè di rimaner sneza cibo sia presnete più di quanto mi aspetavo. Occorono rivisuite anche in psicologia molte
teorie, e questa è una di loro. Se nel oriente è buona norma che qualcuno mangiase da solo e in tranquilità, da noi si mangia nei rumori e nella competizione per
ogni pezzetino di cibo inghointito di un altro. Come sempre mi auguro che doev vado adesso siano di più vegetariani e assaporare il cibo a tavola con gratitudine e gioia. Sono due persoen mature, or dovrebebro esserlo.


  Serena ha sognato un bellissimo sole, penso che sia il tramonto. Adesso gli ho augurato di sognare l'arcobaleno perche salutandogli,
nella loro stanza buia proprio vedevo l'arcobaleno sopra il loro letto.
Vedrò se funziona così, comunque mi aspetto che avrano dei belli sogni. Miei angeli...














I - PERCORSO -II - DACCAPO -