Angeli con le ali spezzate
Sotto la pressione del tempo e del destino
I - PERCORSO -II - DACCAPO -

0 - IO SONO
1 - Chi sei TU?
2 - Specchio
3 - Connessi
4 - Chiarezza
5 - Potere
6 - Ferite
7 - Radice
8 - Fiaccola
9 - Sovranità
10 - Amicizia
11 - Sorgente
12 - Casa
13 - Ricchezza
14 - Felicità
15 - Gratitudine
16 - Alleanza
17 - Gioia
18 - Libertà
19 - Cuore
20 - Angeli
22 - Dei
23 - Energia
24 - Ego
25 - Eternità
27 - Saggezza
28 - Internet
29 - Avidità
32 - Morte
31 - Sessualità
33 - Channeling
34 - Paura
35 - Scelta
36 - Silenzio
37 - Graal
38 - Egitto
40 - Confusione
42 - Verità
43 - Madre Terra
44 - Denaro
45 - Rivoluzione
46 - Creatore
47 - Trasformazione
48 - Armonia
49 - Maestri
51 - India
52 - Lavoro
53 - Miracoli
54 - Acqua
55 - Guarigione
56 - Nome
58 - Volontà
59 - Condivisione
60 - Giudizio
64 - Evoluzione
67 - Ebrei
69 - Dolore
73 - Coraggio
74 - Conoscenza
75 - Futuro
76 - Fede
78 - Dignità
81 - Modelli
83 - Trinità
84 - Libero arbitrio
88 - Laicità
91 - Serenità
101 - Babilonia
106 - Volontariato
115 - Razzismo
126 - Consapevolezza
131 - Solidarietà
163 - Eresia
167 - Ricerca
172 - Dio
173 - Nemico
193 - Volontà
197 - Celebrità


172 - Dio



Mercoledì, 4 maggio

 

Dio quanto siamo dipendenti dal corrente, adesso ci sono le 9,38 e ancora non è arrivato. Tutta la nostra aparatura
moderna domestica or di lavoro funziona con l’energia elletrica e quando si ferma, dio sa perche, siamo rovinati. Spero che un giorno si troverà una soluzione migliore.

 

Ieri sera come anche stamatina Angelo poverino piangeva. Ho chiesto a sua madre se è tutto aposto, ovvimante ha
detto di sì. Sono certi giorni quando piange di sera e voelvo capire quando e perche. Ieri poemrigio è stato molto in cortile
perche la madre non smeteva di chaimarli dentro, non smeteva di dirle le sue stupidagine abituale. Non sono affato sicura
che non stiamo influenzando il loro umore, il loro benessere psichico. Ho dovuto fare i conti e con la mia iresponsabilità! Al pranzo che siano insieme a noi or fuori coem ieri, i piccoli 
trovano un motivo per litigare. Sicuramente non ho datto prova di molta diplomazia!
Mi trovo dicendo ad Angelo:

 

-          - Non giochiamo più con Serena.

Figurati la rabbia di mia nipote, giustamente. Pomerigio andando con Angelo da Corina lo sento:

-         

- Iris, tu hai detto che non giochiamo più con Serena.

 

-          - - Solo allora.

 

-          - No. Tu hai detto così.

-        -   - Si è vero ma solo per non litigare senza senso.

Non sapevo come uscire e spiegare la mia, aparente banale, stupidagine. Dunque ha una memorria incredibile e nulla passa
inoserravto. Non mi aspetvao diecndo la verità. Fuori è un atmosfera pesante piena di un ompetizioen sneza sneso e per
questa che dico che sino degli ignoranti or addiritura stupidi, perche cose sneza senso. Comunque così morirano tutti due.
No so come mi trovo sempre a sentire le loro banalità. Stamattina sento il loro discorso ironico ripsteto ai nostri vicini più
poveri:

-          - Guarda che l’erba dal loro orto mi hanno portato.

-        -   ?!

-          - Io no so coem mai hanno tanta? Da me non c’è nulla.

 

Mia madre poverina sì am perche dobbiamo tutti sofrire solo perche lei la vuole? Questa era la mai domanda e la sola
soluzioen trovta ovvio che non cambierà mai è stata di dirmi più spesso nel mio mondo va tutto bene ed è pace. Dentro
di me è pace, è il solo spazio trnaquillo. D’altra parte sono un garnde sfida per me di là di tutto di volerle bene e non
odiarle, non lacsiare una bassa frequanza ad aganciarmi accanto a loro ripondendole con la stessa moneta ma prendendo distanza di tutto.

-          - Dove hai mandato papa con quetso freddo?

-          - Io l’ho detto di non andare.


Eh sì basta dirglielo e lui va senza stare lì a protestare. E’ debole anche lui poverino.

 

Ieri sera sentivo una voce femminile non tanto determinata a chiamarmi, dopo un tempo guardo sulla mail ed è vero
erano due messaggi uno da quel signore con la foto, adesso più calmo ha scritto di più. E uno da antislavery, da una
donna, per un incontro in Inghilterra rispetto alla schiavitù domestica. Le ho guardate e la voce ha smesso di chiamarmi.
Sono i pensieri indirizzati verso di me e sono vivi, tutto è energia.

 

Ecco arrivata la luce dopo più di 2 ore! Fa un ferdo incerdibile. Ieri invece era un bello sole e ho vsito elegante e solitaria
la rondine, abitualmente è l’uccelo quale annuncia la primavera.

 

 In effetti noi non accetiamo i cambiamenti, non accetiamo mai con facilità la novità. Al caso avete sentito gioia nel mio tono
paraldno di quetso inverno quale non intende ad andarsene? Restiamo agganciati nel passato, restiamo agganciati di certe
persone e dalla loro energie belle or basse che loro fossero. Non abbiamo la cultura dle cambiamento, non abbiamo
l’educazione di accetare la novità. Ed è un grosso problema perche tutto dievnta pesante e sofocante per ognuno di noi.
Nessun l’essere umano ci potrà mai dare tutto, abbiamo bisogno di tanti per progredire nella vita. Ma se non le facciamo
spazio dentro di noi come potrano arrivare? Era questo il messaggio della canzone, qualcuno che chiede a una persona di
ritornare nella sua vita siccome nul altro sarebbe più per lei in questa imensità di potenziali e di opportunità.

Viviamo in una gabbia da quale escludiamo da noi stessi tutto e tutti.

 

Eccoci ocn il messagio di Kryon prima delle 12:

 

 

Kryon  Speaks

 

Dio è vostro partner

 

 

Nell'ultima canalizzazione di famiglia vi abbiamo detto che la vostra spiritualità è abituata ad un approccio alla vita del tipo
passa-mano, dove voi mettete tutto nelle mani di Dio, e Dio si occupa di tutto.

 

Ora vi diciamo che Dio è vostro partner.

 

Avete il permesso, gli strumenti e il potere di andare dentro di voi e dire: "Cambiamo le cose, noi due insieme". Poi, per prima cosa
esprimete l''intenzione e iniziate a celebrare e a visualizzare le vostre risposte. Non appena agite con la vostra intenzione pura e
 integra, indovinate cosa succede!

 

Dio, il vostro partner sacro, arriva e vi abbraccia, e insieme co-create la vostra intenzione di vita.

 

Cos'è che fa la differenza? E' l'intenzione. Questo è il vostro nuovo potere. Essere partner è qualcosa di più forte che mettere
tutto nelle mani di Dio. È una cosa nuova, e ve la siete guadagnata!

 

 estratto da: 

[Kryon Libro VII, Lettere da Casa - Capitolo ]

 

E' lì qualcosa per me, ma che cosa? Da ieri sera ho una sensazione strana siccome dovrei girare la vita,
dovrei girare le abitudini. Non so,
qualcosa deve essere girato lì.

 

 

Certo non abbimo mai toccato il concetto Dio pur parlandosi in un modo or in altro di lui. Dunque alle 12
arriavimo a un nuovo concetto Dio è un partner non una autorità quale decide la nostra vita e la nostra
morte, decide con chi dobbiamo stare per tutta la vita e con chi no. Noi decidiamo quanto adesso e quanto
prima di incarnarci, ma sicuramente
il percorso lo abbiamo scelto noi.

 



Noi sappimo che siamo in errore dando via il nsotro potere a non so quale autorità fuori di noi stessi. Lo facciamo pre
la paura dlela responsabilità e per la comodità. Lo facciamo in avanti per la paura di noi stessi. Il potere ci spaventa! E'
più semplice a dire Dio ci ha datto questo or quel altro, specialmente sè si parla di uan malatia or di uan sciagura perche
non sfugire alla responsabilità e al giudizio altrui? Abbiamo construio delle gabbie per noi stessi e Dio lo abbiamo
chiuso in una scatola, una chiesa, un altare or un cosidetto libro sacro quindi le abbiamo tolto l'ognipresenza e
l'onnipotenza. Potete dier che in realtà noi non sapiamo che sia una nostra invenzione quetso Dio, altriemnti coem ci
permtimo di togliere i suoi atributi e di chiuderlo in qualche edificio? Come ci permettimo a meterle sulel spalle la nsotra
cultura corrotta e avida se non per altro che sappiamo che lui non c'è in questa forma?

E' ovvio che or siamo in errore or faccaimo dei furbi rubandoci da soli il capello.
Un creatore dle Universo con tantisimi
atributi di ogni si lascia chiuso in un edificio? In una chiesa? In questo caso Universo per noi è realmnet picolissimo, ridotto
a nulla.
Dio si mostra a quelli  pocchi eletti che hanno il privielgio di goderlo e di conoscerlo? Perche mai un mondo di milliardi persone?! Poteva fare anche di meno.
Dio si lascia comperato con i soldl?  Ma a cosa li servono la sù?!
Dio si lascia sedotto e corroto calpestrando in piedi i suoi propri comandamenti? Allora perche mai le ha datti?!


La guida, diciamo così, meglio detto suo volto nella mia mente. La parte sinistra del mio amico è davanti a me con la mano
nella tasca, lo vedo senza testa e pure so che è lui secondo l'emozione piacevole dentro di me.
Mi spiace di non essere risucita
a mntener questa immagine e l'emozioen a lei asccociata per più tempo. La mia solita domanda dove sei? Austria... Non so
è dievnuta un ossesione per me questa parola.

Io Sono quel Io Sono = Io Sono Dio.

- Cosa dirò alla gente? Chi sei?

- Io Sono.


Non ha detto nessuno mai a Mose che lo spirito quale le paralva doevva avere un nome tipo Dio, Yahve or Allah ma solo
questa: Io sono. Come mai siamo arivati a darle tanti nomi e tantissime personalità?


In effetti così ho inziato a scrivere con la consalpevolezza che Io Sono Dio e pure non andrei mai in giro per il mondo a
dichiarare publicamente una cosa dle genere, bensì quando ho inziato a scrivere avevo già una bella e impegnativa
esperienza alle spalle. Qui sono partita da questa consapevolezza ma seguiva a trasformarla in certezza e condividerla con
Voi. E' stato un passo immenso per me, una esperienza indimenticabile e stupenda. Pensavo già che avessi toccato il cielo
e basta finita lì la mia ricerca, il mio lavoro personale ed invece no appena iniziava. Secondo i suffi il 100 nome di Dio lo
conosceranno solo i mistici, dunque sono una mistica. Che esperienza!

Corano e i suffi, le religioni orientali in generale, hanno una grande importanza per me. Non credo che sarei arrivata alla
stessa conclusione tramite un altra via. Questa è stata la mia via!


Mia madre mi annunciava che domani e dopo domani sarà più freddo, in montagna sta nevicando:

- La maledizione di Dio...

Ma proprio no. Secondo me fa l'afermazione per abitudine non per convinzione.


Dopo tanta musica calda e armonioso proprio non so cosa c'entarva la voce di questa donna in tutto questo, mi fa male la
testa
. Non sono assai sicura che la metterò pur essendo alla fine della pagina precedente.


Stavo cercado qualche video di questo giovane ma sembra che sia il solo, puo darsì sia perfetto e altro non è mai riuscito
fare. Dicendo la verità è bellissimo e lui ha una voce realmente calda.


Carissimi e pure senza più ascoltarla la musica di ieri sera è tuttavia presnet dentro di me, ha da fare con quello che volevo scrivere?
Credo proprio di sì. Avevo guardato sulla pagina di Numerologia e sì questo mese sarebbe un 6 per me dunque un cambiamento
di casa, un cambiamento esterno come riflessione di quello interno. La stessa cosa di camabinti, del arivvo di qualche amico
or amica nella mia vita era prevsito e da astrologia. Dunque siamo lì! realmnet mi piacerebeb avere la mia casa, non posos
dire quanto sarei felice incontrare e fisicamente la mia fiamma gemella. Questo anno lo sarà, sarebbe il tempo.

La frustrazioen quale si vive dopo il primo gradino conquistato è immensa è un tipo di si ho capito Io sono Dio e adesso?! Ti
aspetti che tuto andase liscio e coem per maggia tutto quello che vuoi prendessi forma ed inevce io ho paralto più dalla
mia confusione e l'iritazione che di grandi realisazioni materaili or personale che loro fossero. Dunque non so dopo quanto
tempo sono riusciti un Rumi or un Ibn al Arabi di sperimentare l'estasi e di parlare con tanta gioia siccome fossero totalmente
immersi là e non vivendo più in un mondo reale cioè materiale.


Dunque ci ritorniamo alla vita di tutti i giorni, appena ho mandato un altra mail. Non so da dove veniva questa voce femminile
e non tanto forte.


In somma non era nulla sulla mail, puodarsi che fosse questo annuncio per lavoro a quale ho guardato abbastanza non riuscendo a trovare e altri indizi.

Invece non è finita la storia di bin Laden, dubbi, informazioni contraditorie ecc.








I - PERCORSO -II - DACCAPO -