Angeli con le ali spezzate
Sotto la pressione del tempo e del destino
I - PERCORSO -II - DACCAPO -

0 - IO SONO
1 - Chi sei TU?
2 - Specchio
3 - Connessi
4 - Chiarezza
5 - Potere
6 - Ferite
7 - Radice
8 - Fiaccola
9 - Sovranità
10 - Amicizia
11 - Sorgente
12 - Casa
13 - Ricchezza
14 - Felicità
15 - Gratitudine
16 - Alleanza
17 - Gioia
18 - Libertà
19 - Cuore
20 - Angeli
22 - Dei
23 - Energia
24 - Ego
25 - Eternità
27 - Saggezza
28 - Internet
29 - Avidità
32 - Morte
31 - Sessualità
33 - Channeling
34 - Paura
35 - Scelta
36 - Silenzio
37 - Graal
38 - Egitto
40 - Confusione
42 - Verità
43 - Madre Terra
44 - Denaro
45 - Rivoluzione
46 - Creatore
47 - Trasformazione
48 - Armonia
49 - Maestri
51 - India
52 - Lavoro
53 - Miracoli
54 - Acqua
55 - Guarigione
56 - Nome
58 - Volontà
59 - Condivisione
60 - Giudizio
64 - Evoluzione
67 - Ebrei
69 - Dolore
73 - Coraggio
74 - Conoscenza
75 - Futuro
76 - Fede
78 - Dignità
81 - Modelli
83 - Trinità
84 - Libero arbitrio
88 - Laicità
91 - Serenità
101 - Babilonia
106 - Volontariato
115 - Razzismo
126 - Consapevolezza
131 - Solidarietà
163 - Eresia
167 - Ricerca
172 - Dio
173 - Nemico
193 - Volontà
197 - Celebrità


17 - Gioia





Martedì, 13 ottobre

 

    

Kryon  Speaks
 
La gioia
 
 
 
 
 
 
Voglio raccontarvi la storia di una gallina.
 
Una gallina molto ansiosa covava il suo uovo e si preoccupava. “Quando si schiuderà?” Le uova delle altre galline si erano dischiuse ed erano venuti fuori
dei piccoli bellissimi pulcini. Ma non a questa gallina. Era cooosssì ansiosa! “Quando uscirà il mio pulcino?”. Diceva angosciata.
“Sto qui a covare... covare... covare”. Non smetteva un attimo di covare. Covava e si preoccupava, covava e si preoccupava. Alla fine, dopo moltissimo
tempo, la chioccia dovette prendersi una pausa dal covare. “Devo prendermi una pausa! - pianse - E’ più dura di quanto pensassi!”
 
Si sollevò appena dall’uovo ed immediatamente l’uovo s’incrinò! Saltò fuori un pulcino mezzo cresciuto e molto affamato, guardò la mamma chioccia
negli occhi e disse: “Cosa c’era che non andava? Non riuscivo ad uscire!”.
 
Caro Essere Umano, smettila di tentare così duramente! Lascia entrare l’amore di Dio nella tua vita! Non devi creare da solo, o conoscere tutto il
funzionamento intrinseco del processo della gioia per averne esperienza! Non devi analizzarla o metterti ad indagare in cosa possa consistere,
o intellettualizzare cosa può voler dire. Non devi domandarti se la meriti, o soppesare tutte le variabili di ciò che potrebbe accadere se la ricevessi!
Hai afferrato l’immagine?
 
 
* * *
 
estratto da: 
 

[Fraintendimenti e frustrazioni, 1 -  27 settembre 2003]
 


Non scrivevo un tale titolo pomposo però avevo ricevuto ieri sera il messaggio, solo oggi lo avevo letto, un frammento da Kryon e
appunto si parlava di ... gioia. Arrabbiata cancello la inscrizione a newsletter, ci mancherebbe.

Poi vado nel parco e apro il libro di Gibran, e dove si apre? Alla pagina Il Piacere. Mi predono in giro! Ieri sera sono andata in una
lunga passeggiata preparata con una cintura e una lame per suicidio. Se oggi scrivo vuol dire che non lo fatto ancora. Però Bibi
lavora con una anziana quale prende sonnifero e personalmente gli preferisco come passaggio in eternità. Pazienza...

Oggi dovevo andare a un appuntamento di vendita in sistema più or meno piramidale e mi sono ripensata, assomigliava con l'altro
quale mi aveva chiesto 500 euro, per me adesso sarebbe un vero tesoro di averli. Però è divertente e molto originale questo signore,
lo avveo cercato tutta la mattina per chiedere dettagli di più per non fare un viaggio inutile bensì era un bellissimo tempo e potevo
approfitare. E in un finale sento il suo messaggio di segretaria, non è comune decisamente mi ha sorpreso era un tipo di Chi è lei?
Qui io metto le domande! Lascia il numero di telefono ecc
. In somma lo trovo alle 14, alle 15, 30 sarebbe stato l'appuntamento:

- Sono in un colloquio, mi dica subito!

Una cosa del genere sì carino, non so se mi spiace or non di non essere andata per conoscerlo meglio. Forse meritava se non per
lavoro magari come persona unica che io abbia mai incontrato.

Sì ho tanta gioia che non so cosa fare con lei! Posso dare anche a voi? Preventivo, se una volta portavo i medicine con me e mi spiace
e oggi di averle buttate, adesso ho messo un filo grosso nero nella bora per ogni eventualità. Comunque avevo trovato sul internet
ieri sera che un giovane si è impiccato nella sua stanza appunto con una cintura. E' anche vero che ho capito che io lo farei con gioia
senza rabbia e senza rimpianto, perché no?! Vado nella luce e tutto il resto rimane alle mie spalle!

Fuori di sentire sempre troppo bene l'energia di Loretta e non lo è spesso molto bella. Oggi scendevo con Dalia il prete era indietro
avevo guardato e salutato, ma sentivo una energia di qualcuno disturbato. Non so se veniva da lui or da me perché mi è rimasta per
un po di tempo la stessa. Pazienza fino riesco a capire qui esattamente da chi viene. E' vero istintivamente avevo cercato persone piene di gioia quale si divertivano e nella mia vita io ho riso tantissimo. Qui mi salva Loretta, ha un buon umorismo, quando sono ed io più calma e quando lei è più diretta perché il suo modo di dire cosa vuole così evasivo mi infastidisce. Del resto andiamo avanti vedrò
fino quando.

Prima di andare nel parco venivo da una discussione per lavoro domestico. La signora mi ha chiesto quanto chiedo visto che è anche
lei fuori città più lontano, qui ha un negozio di lingeria intima il suo cognato ha un negozio abbastanza grande nella zona rezidenziale della città. 

- Quando vado saltuario chiedo 10 euro al ora.
- Ma lei mi fa fuori la casa! Io pensavo a un forfait.

Per me è stato divertente e infatti stava cercando una signora di 50-60 anni non una giovanissima, secondo loro, come me. E comunque non si parlava di una anziana ma di tutta la famiglia dov'è appunto la signora ci annunciava il bello futuro insieme:

- Più che con la mia mamma, voi avrete da fare con me!

Si poteva avere libero solo sabato, la domenica si lavorava. Qui sono dei ricchi sì però molto avari. Non per niente sta nevicando nel sud del Italia è il tempo e per questo popolo di svegliarsi alla realtà. In questa città in 2000 quando è venuta la Loretta qui, era una inondazione spaventosa, mica la terra ci lascia a portarla in squilibrio trova lei il mettodo adatto per ogni città.

Ma se ascoltavo l'intuizione non andavo più a lei perché anche il suo cognato mi guardava un po sorpreso, da una parte loro non mi prendono perché sono giovane e di conseguenza capiscono che non starò per tutta la mia vita accanto a loro. Penso che sia è questa la causa della grande chiusura italiana. Non so cosa puoi imparare per una vita intera dalla stessa persona, a un certo punto non è più niente da dire tra 2 persone. D'altra parte quando mando il Cv allego e la foto, pur mostrando 10 anni di meno non possono né loro ignorarla se mettono lì 30-35 anni come limite. E comunque dov'è era
espressa chiaramente l'età, lo lasciavo perdere. Carino il suo cognato:

- Ma lei è giovanissima! Ma quando si ha bisogno...

Infatti  faccio questo tipo di lavori per soldi, per me il lavoro è solo un condizionamento. Scrivo come passione, ma non mi porta soldi per la
sopravvivenza. Il lavoro è un grande condizionamento e non saprei nemmeno dire se è giusto che sia così, diventiamo sempre delle facile prede nelle mani degli avvoltoi. Bensì amo qualunque casa quando è pulita e ordinata perciò meto anche in questi lavori la mia anima.

Loretta ... Adesso sono passate le 22 sta stirando e guardando a tivù nello stesso tempo, non so come lo fa. Ci auguriamo di non bruciare nessun vestito?! Si è cambiata molto, non mi aspettavo.

Non ho sentito da molto tempo la mia musica, non funzionava più tanto bene YouTube. Ci sono 3 mesi da quando provo a fare qualcosa attraverso il scritto, ci sono 9 mesi da quando avevo fatto quel bell sogno con tanta gioia e leggerezza. Sì Kryon voleva ricordarmilo, ma ero furiosa e non ho letto più nulla ieri.

Invece fuori di questo signore Lo forte, interessante e il suo nome, e la signora Laura anche lei voleva dirmi che non ha dimenticato ma non ha finito ancora i lavori in casa. Questa succedeva intorno al pranzo più or meno.

Poi è venuta la Loretta con qualche verdura ricevuta dalla suora. Il suo nipote quando è rimasto senza lavoro aveva trovato come me solo questo tipo di vendita senza stpendio, ovviamente non c'è la faceva. Adesso lavora in Francia!

   Si parlava solo di lavoro ieri e oggi...

 


 

 

 


 

 





I - PERCORSO -II - DACCAPO -