Angeli con le ali spezzate
Sotto la pressione del tempo e del destino
I - PERCORSO -II - DACCAPO -

0 - IO SONO
1 - Chi sei TU?
2 - Specchio
3 - Connessi
4 - Chiarezza
5 - Potere
6 - Ferite
7 - Radice
8 - Fiaccola
9 - Sovranità
10 - Amicizia
11 - Sorgente
12 - Casa
13 - Ricchezza
14 - Felicità
15 - Gratitudine
16 - Alleanza
17 - Gioia
18 - Libertà
19 - Cuore
20 - Angeli
22 - Dei
23 - Energia
24 - Ego
25 - Eternità
27 - Saggezza
28 - Internet
29 - Avidità
32 - Morte
31 - Sessualità
33 - Channeling
34 - Paura
35 - Scelta
36 - Silenzio
37 - Graal
38 - Egitto
40 - Confusione
42 - Verità
43 - Madre Terra
44 - Denaro
45 - Rivoluzione
46 - Creatore
47 - Trasformazione
48 - Armonia
49 - Maestri
51 - India
52 - Lavoro
53 - Miracoli
54 - Acqua
55 - Guarigione
56 - Nome
58 - Volontà
59 - Condivisione
60 - Giudizio
64 - Evoluzione
67 - Ebrei
69 - Dolore
73 - Coraggio
74 - Conoscenza
75 - Futuro
76 - Fede
78 - Dignità
81 - Modelli
83 - Trinità
84 - Libero arbitrio
88 - Laicità
91 - Serenità
101 - Babilonia
106 - Volontariato
115 - Razzismo
126 - Consapevolezza
131 - Solidarietà
163 - Eresia
167 - Ricerca
172 - Dio
173 - Nemico
193 - Volontà
197 - Celebrità
210 - Follia
213 - Passione
214 - Crisi


210 - Follia




Martedì, 08.11.2011


" Solo il mio mento, alla sinistra è un solo pello nerro, mi da fastidio suo colore troppo visibile e anomallo. Lo tiro fuori con la penzetta e
poi guardo verso destra sono 2-3 peli normali biondi non fa niente tiro e quelli"



La barba è il simbolo del maschile e della virilità, qui c'è solo un piccolo pello quindi è pochissimo in me e voglio comunque eliminarlo adiritura
e quello che virtualmente possano diventare così.

"Da notare il mento nel vostro sogno, si riferisce alla vostra resistenza e la capacità di riprendersi dalle avversità.
Il mento simboleggia spesso carattere, forza e determinazione."



E' stato un sogno come si fosse reale a tale punto che al mattino mi chiedevo se realmente non ho fatto un gesto del genere ieri. invece tiravo queso
filo che mi infastidiva ieri sera guardando le notizie su proTv. non eranno le notizie a darmi fastido ma la presnetratrice Esca sì, avve un decoltè
profondo anormale per una emissione seria. Un avolta era simbolo di serietà vestita alla american, adesso è vestita al italiana. La gente
ha chiesto tempo fa perche è vestita sommariamente:

- Per attirare la gente.
- Corina, ma solo gli uomini guardano le notizie?

In effeti quando sono andata in Svizzera mi ha colpito la mancanza di publicità contro la donna, cioè vestite sommriamente sicome altro valore
di per sè lei non ha. In Italia dapertutto e spesso delle dimensioni enormi sono donne seminude or in posizione volgare. Dunque oggi telefonerò
ancora in Svizzera, voglio essere apprezzata per le mie qualità e capacità e non solo perche donna.


Davanti a me è un tipo di creatura in piedi lontano di me e pure la vedo mettendo qualcosa quadrato nella testa della statua della libertà, solo la sua testa alla mia sinsitra. Volevo
evitarlo perche insolito suo corpo, è spinoso simile alla corona da quale vedo 3-4 raggi.


Dietro delle palpabre prima di dormire disegni di luce e colore, ma ero lì in quella dimensione pur essendo consapevole dei miei occhi
chiusi.

Ma una statua non ha cervello, quindi lo metteva adesso? sembrava un pezzo quadrato. Quella statua però ha un significato diverso.

Comunque sia mi sono trovata ad ascoltare un bellissimo pezzo musicale appartendeno alla corrente minimalista nato in America degli anni sessanta.


Sì ci vuole solo l'essenziale, l'importante nella nostra vita e nella nostra società ci vuole solo la semplicità. Tutto questo superflu apesantisce inutilmente i nostri raporti
interpersonali, diminuisce considerevolmente e la propria  gioia di essere qua, su un bellissimo pianeta tutto nostro.





Tante iniziative per la nostra libertà arrivano di là. Un paese giovane senza tradizioni, senza catene, lo spirito è libero e si manifesta senza traciati particolari. E non SUA ma proprio Ney York è la città di nascita di questo tipo di musica diversa rispetto ai precedenti. Comunque il brano A la folie è di Michael Nyman, un inglese.

Dunque prima sono andata al telefono, questa signora Adriana ancora una volta:

- La signora Adriana è fuori.
- Chiamo più tardì?
- No, la può trovare domani.

Strana la sua assenza. Poi guardo nello specchio di là ed essendo il sole belisimo oggi vedo un pello biondo più lungo sulla parte destra del mento. Il Sole mette in rilievo ogni piccolissimo detaglio del nostro viso e ogni sua imperfezzione.




Secondo me ci serve la follia nella vita: diventiamo umani. Diventiamo realmente vivi, utiliziamo il nostro proprio cervello
e non quello che altri mettono da milleni in esso. In realtà avvevo scoperto già giorni fa un piccolo video dedicato ai grandi folli del nostro mondo. Ogni novità, ogni attitudine quale si allontana dalla tradizione secolare è follia e pure poi tutti abbraciano l'idea emessa di un follo. Non sto parlando di pazzi che distrugono a posto di creare. Non entrano in questa categoria i misfatti dei militari e dei ditattori.


Entro con pieni diriti nella categoria dei folli. Lo spirito ama i folli, ama la nostra libertà perche così lui si può manifestare pienamente e naturalmente qui sulla terra con il nostro aiuto: lo spirito non ha limiti e nè confini. Trovo i artisti come i veri credenti del mondo, gli eletti destinati a portare al umanità sfidando secoli e millenni la prova di cosa vuol dire la libertà, la libertà di essere te stesso. L'Universo ci sostiene.


E' una serata stupenda la luna piena e il sole splendente arrancione, una passegiata con miei nipoti sul prato. Colpiva il numero
di corvi, erano tantissimi. Pensavo che sono in sintonia con la Terra e lei sa cosa fanno là, quindi un aiuto reciproco. Le mie visioni sono più preziose dei sogni, capisco che ogni cosa sconosciuta mi fa paura or comunque sono inquietta
di fronte a lei. Se perfino le nuove piante in luce mi davano questo stato, figurati il resto.

Prima di uscire cercando il video per folia mi trovo con Ghandi e un suo messaggio dal 1947, è il suo tempo or il mio? Solo 2 settimane fa
è stato caricato. Onestamente non mi sono mai sentita atrata da questo personaggio pur avendo tanta celebrità sia in occidente che in oriente
e pure ha ragione: l'occidente vuole essere conquistato dalla saggezza di quale per millenni si è da solo privato.

E pure Giulio mi evita, siccome non c'è la fa a stare troppo nella mia presenza. Lo stesso ha fatto e 2-3 giorni fa quando è stata
quella bellissima, in prima parte, visione. In effetti mi chiedevo se fosse tutto aposto.



Invece il padrone del negozzio da dove prendo le sigarette insista con il pianto di Angelo. E' passato un mese di allora. E' vero un
bambino non piange senza motivo e di più non urla disperatamente dopo la sua mamma come sta lui raccontando. Angelo è abituato a fare avanti indietro da noi fino a Vania e non
è mai successo niente. Là è solo il negozzio non è nessuna casa molto vicina. Non so ma il suo volto esprime sfiducia quando io prendo alla leggera
il racconto. Angelo ha 4 anni ma non si esprime bene, a 2 è venuto qui parlando italiano e nessuno lo capiva. E' stata una scisione psichica
secondo me per lui. Mi spiace ma in quella settimana io l' ho snetito parlando con suo papà del suo pene, allora non ho capito perche Franco
non insisteva per chiedere come mai è arrivato a una tale conclusione? Carissimi sono quelle picollissime cose che stanno lì a pungerti senza mai trovare
la risposta atraverso il ragionamento. A dire il vero io ho dimenticato l'accaduto, ma il padrone no. Angelo è un bellisimo bambino, attira 
l'atenzione dovunque va. Ultimamente piange troppo e partendo dai motivi banali che una volta lui le chiedeva or spiegava molto di più. Oggi non avendo le sigarette siamo usciti senza comprarle nulla, lui piange. Mesi fa mi avrebbe detto con calma:

- Prendiamo anche quella? Dai Iris...

Adesso era già un rifiuto categorico per lui, non stava più a negoziare. Stamatina non voleva andare ad asilo, sua mamma insista e lo
porta lo stesso. E' un grande cambiamento nel suo comportamento, mi spiace ma non so da dove viene.


E pure io sento la stessa voce indefinibile a chiamarmi. Ho guardato sulla maill ma niente quindi non so.

Sul sito un agiornamento da un gruppo di entità Lightworker, che io non condivido tanto ma adesso penso che la visione abbia legame con loro. Dopo tutto sono oramai un canale
per diverse entità, io ho scelto Kryon e il suo gruppo di sostegno.


Sì adesso era. Oggi alle 11,22 dal sito anunciavano di aver trovato una persona per mandare il messaggio settimanale di Kryon.


Una strana giornata, la madre mi ha detto che il maiale quale è stato iniettato ieri sera dal veterinario lo hanno trovato morto stamattina.
Io insistevo che deve annunciare magari di sapere e lui di cosa si parla, cosa non ha funzionato. Mia madre invece:

- Ma sarebbe meglio che morisse e l'altro.

Strano. In somma sono i suoi soldi. Ma adesso alla sera mi sembrava che una donna fosse qui per il maiale. Chiederò! Ovviamente anche attenzionata di
non fare più quelli suoni guturali lei continua  a farle, mi da l'impressione di un bambino testardo incapace di capire cosa si chiede da lui
e perche. Lo fa solo nella mia presenza?! Voglio partire di qui, mi mancano le paseggiate e il movimento in generale.

Ieri Franco era indeciso per il biglieto di aereo, già sono molto care prima del natale.


Riesco! Ecco adesso ho trovato una ricerca di madrelingua rumena in Torino, figuriamoci che sia anche una nuova azienda tutta online.
Con il pensiero alla partenza altrove non ho più guardato. Domani ancora un tocco al Cv e proviamo. Non posso dire quanto
sono di contenta di averlo trovato pur in ritardo di 3 mesi.




Mercoeldì, 09.11.2011

Carisismi il momento giusto è sempre quel instante quando ci passa qualcosa per la testa, non essista altro nel sneso di arragianre
noi stessi la situzioen per essere migliore è solo quel instante. Ecco ieri sera ho trovato questo annuncio ed ero andata in cielo di gioia
finalmente combaciavano la mia passione per l'internet  e la madreligua. E se lo mandavo allora, mandavo proprio la mia gioia e il mio entusiasmo
a quel azienda, invece mi sveglio con un senso di delusione senza aver fatto nulla. Ma ero assai contenta di questa possibilità e sono
scivolta nelle energie brutte della competizione, non posso dirvi quanto sgradevole ci sono. Puodarsì è questo il motivo della profonda
delussione, dopo un atto compettitivo se non arriva il risultato scontatto noi tutti quanti andiamo in delusione e disperazione.

Sto esagerando con questo aggiuntivo di vietare la pubblicità in realtà la sola publicità quale mi da fastidio è quella pornografica del resto
ben venga, così ho iniziato scrivere e così ho scoperto nei ultimi giorni posti di lavoro grazie alla publicità per un motore di ricerca conosciuto
per me carrerjet.



Ero stufa letteralmente ieri pomeriggio e alla sera di stare in compagna di Serena, la sua competizioen sopratutto nei ocnfronti di Angelo
mi stancava enormamente. D'altro lato la sua mamma viene a raccontarci solo delle negatività or lamentazioni, non importa con chi parla or di chi parla.

Dunque era pesante ieri sera l'atmosfera qui, Angelo giocava e rideva nel suo desiderio di portarci in un altra dimenssione, la dimensione
angelica della gioia. Noi niente.


Carissimi ci avviciniamo al tanto aspettato 11.11.11 a dire il vero sono curiosa come lo vivrò e cosa di nuovo mi porterà. Voi no?


Ecco con cosa mi trovo sulla mail di libero con l'invito di inscrivermi a PEC, per fortuna è solo lo stato italiano a utilizarlo ed io vivo
in Europa. Ho dovuto guardare in rete per essermi chiaro che cosa sia e la pagina su Wikipedia è lunga. Non la farò!


La posta elettronica certificata (PEC) è uno strumento che permette di dare ad un messaggio di posta elettronica lo stesso valore legale di una raccomandata con avviso di ricevimento tradizionale.
La PEC può aggiungere inoltre la
certificazione del contenuto del messaggio solo se in combinazione con un certificato digitale. La PEC non certifica l'identità del mittente, né trasforma il messaggio
in "documento informatico", se il mittente omette di usare la propria firma digitale.

La normativa sulla posta elettronica certificata attribuisce al DigitPA differenti compiti. In particolare indica tale soggetto come custode e gestore delle regole tecniche. È inoltre compito del DigitPA
provvedere alla pubblicazione di aggiornamenti, in coerenza con gli standard specificati nella normativa di riferimento.

Il DigitPA, all'interno del proprio sito istituzionale, rende disponibile una apposita sezione riguardante la posta elettronica certificata, contenente una versione scaricabile di tutta la documentazione
valida ai fini di legge e riguardante la PEC.

Il Governo Italiano fornisce gratuitamente a tutti i cittadini italiani una casella PEC che, tuttavia, può essere usata solo nelle comunicazioni con la Pubblica Amministrazione e non include un servizio di firma digitale.

(...)

Fonte: Wikipedia


Sulla mail era il messaggio da quella voce indefinibile per me e nè tanto piacevole appunto per questa mancanza di chiarezza. Io preferisco leggere, sento le energie lì messe in ogni singola parola, non sopporto sentire Lee Caroll figurati un altro quale nulla ha da fare con la canalizazione.

Ecco ero decisa di candidarmi a questa azienda italiana, ho fatto perfino la lettera di presentazione entusiasmata di questa opportunità. Non so come mai Italia riesce sempre allotanarmi da essa, figurati a leggere il contro di questa iniziativa governamentale rispetto alla mail. Non sento Italia a portare novità nei settori della libertà umana, semplicemente non lo è.

Carissimi mi è passata la voglia di provare, bensì là scriveva chiaro lavoro normale cioè 8 ore al giorno, in rete ho vsito che si è lanciata
lo stesso modo oramai consciuto di me sia in assicurazioni sia per i prodoti di dimagrire tedecso e finita lì. Sul sito rispetivo volevo mandare il CV ma dovevo
essere registrata, non lo fatto più.


Serena mi stanca in continauzioen con al sua richeista di attenzione e la sua competizioen con Angelo. Quindi... Pasienza, miei nipoti sono nelle mani di Dio e basta. La mia indipendenza materiale sta lì a pungermi e da tanti anni.


Sì la voce appartiene a questa donna, eccoci con un suo messaggio, dopo tutto lo spirito utiliza quello che trova a un certo momento.

Guarire l'Akasha
 

 

Riesci a sentire qui l'amore di Dio? Se sì, è un buon inizio. Vi dirò una cosa: se riuscite a sentire questo messaggio, potete realizzarne
l'insegnamento. Questa guarigione non avviene tutta di colpo, ed io vi darò il metodo. Ognuno di voi è unico su questo pianeta.

Ognuno ha una sua lezione di vita che è unica. Ognuno ha un suo unico modello di vite vissute in passato. Ciò significa che il vostro

 

Registro Akashico è diverso da ogni altro, e anche il vostro Sé

Superiore è unico. Ciò limita la mia capacità di darvi una qualche generica
lista 3D o modo di guarire voi stessi, dato che voi state trattando con le specificità di "voi". E allora, perché non sedersi in silenzio, con
purezza e dire allo Spirito: "Mi piacerebbero queste cose. Do il permesso di attivare le energie che devono essere attivate nella mia vita per
adempiere gli scopi per cui sono venuto. Nella mia vita voglio gioia, e trovare la gioia in tutta la mia Akasha, perché me la merito e me la
sono guadagnata. Ho avuto delle vite felici e positive, quindi voglio estrarre questa energia".

Diciamo che volete l'auto-stima. Chiamatela. "Spirito... corpo, voglio l'autostima perché non ne ho molta". Quel che seguirà è che il Sé
Superiore andrà nell'Akasha e riporterà indietro il guerriero del campo di battaglia... voi in un'altra vita. Questo individuo si erge alto tra
gli Esseri Umani, ed è coraggioso in battaglia. Non state domandando l'ego, ma una "personalità sicura di sé". Ricordate, state chiedendo

solo di scavare in ciò che voi avete già creato!

estratto da:


[Iniziare l'Attivazione del DNA - 15 Marzo 2009]


Non sono sicura dall'annunciata dimissione di Berlusconi, non so se non è ancora un tentativo di guadagnare tempo e simpatia.


Non riesco calmarmi e concentrarmi, meglio lascio perdere per oggi. Un hotel in Baviera ha nella sua publicità un quadro
con una donna non tanto vestita, quindi mi sono fermata, mi portava con il pensiero altrove. Io sarei stata contenta di vedere l'edificio.







I - PERCORSO -II - DACCAPO -