Angeli con le ali spezzate
Sotto la pressione del tempo e del destino
I - PERCORSO -II - DACCAPO -

0 - IO SONO
1 - Chi sei TU?
2 - Specchio
3 - Connessi
4 - Chiarezza
5 - Potere
6 - Ferite
7 - Radice
8 - Fiaccola
9 - Sovranità
10 - Amicizia
11 - Sorgente
12 - Casa
13 - Ricchezza
14 - Felicità
15 - Gratitudine
16 - Alleanza
17 - Gioia
18 - Libertà
19 - Cuore
20 - Angeli
22 - Dei
23 - Energia
24 - Ego
25 - Eternità
27 - Saggezza
28 - Internet
29 - Avidità
32 - Morte
31 - Sessualità
33 - Channeling
34 - Paura
35 - Scelta
36 - Silenzio
37 - Graal
38 - Egitto
40 - Confusione
42 - Verità
43 - Madre Terra
44 - Denaro
45 - Rivoluzione
46 - Creatore
47 - Trasformazione
48 - Armonia
49 - Maestri
51 - India
52 - Lavoro
53 - Miracoli
54 - Acqua
55 - Guarigione
56 - Nome
58 - Volontà
59 - Condivisione
60 - Giudizio
64 - Evoluzione
67 - Ebrei
69 - Dolore
73 - Coraggio
74 - Conoscenza
75 - Futuro
76 - Fede
78 - Dignità
81 - Modelli
83 - Trinità
84 - Libero arbitrio
88 - Laicità
91 - Serenità
101 - Babilonia
106 - Volontariato
115 - Razzismo
126 - Consapevolezza
131 - Solidarietà
163 - Eresia
167 - Ricerca
172 - Dio
173 - Nemico
193 - Volontà
197 - Celebrità


18 - Libertà




Mercoledì, 14 ottobre


Sono assai stanca, sono andata a letto più presto ma niente. Odio questa caricatura di vita, la odio veramente. Non vedo
l'ora di andare via per sempre da questa maledetta esistenza!

Questa qua sta giocando con il fuoco. Stamattina mi stavo guardando in specchio e mettevo la crema ed è venuta con le
braccia sul petto decisa a minima distanza di me come in un attacco. 

- Cosa fai?! Perfino la Malina è più educata di te!

E infatti lo è, ha buon senso. Mi soffoca semplicemente e provo a educarla da quando sono qui. Ma non si parla di
mal educazione si parla del più brutto carattere che io abbia mai incontrato. E mi auguro di non incontrare mai!
Quando il suo marito aveva detto già anni fa:

- Ho preso la più furba dalle furbe!

Non sapevo che cosa vuol dire però si lo capisco, fa schifo questa persona non per niente ha la casa disordinata. Capisco
perché utilizza il suo antisoffocamento. Ti stai chiedendo come mai la terra può sopportare tanto? Ma di più quanto può
sopportare ognuno di noi a livello personale perché dopotutto si parla di questa. Però il carattere mai cambia a qualcuno,
può avere modificazioni in apparenza ma del resto resta così com'è era. Prima del pranzo c'è la aveva con i ricchi, ha
sempre l'impressione che mai ha abbastanza e mai avrà a come vanno le cose.



























L'interessante in tutta questa storia è che prima di questa discussione spiacevole era l'immagine della casa vista di me alla
chiaroveggente insieme all'energia di mio amico
. E come mai prima e l'immagine del pastore nello stesso tempo, pensavo che
si è ritirato dalla mia vita.


- Non è il tempo per lei di fermarsi? Di legarsi?

Tutto sommato messe tutti insieme sarebbe l'idea vuoi finire con tutto questo? Ecco la soluzione!

La casa immensa grigia senza un arhitetura particolare, semplice nel suo disegno:

- Guarda che regalo ti fa!

Lei era tutta contenta per la mia fortuna, io ero quasi assente. La seguivo con attenzione però. Ero anche tantissimo sorpresa di dirmi molte cose che mi capiterano in futuro. Una buona parte di loro le ho vissute già.

Poi in un sogno in quel inverno 2003-2004 assai tribolato per me:
Una casa immensa grigia è davanti a me, era un inondazione di proporzioni. Io ero accanto di un uomo alto biondo guardavamo insieme. Pensavo: adesso vogliono i proprietari venderla, quando l'acqua le entra in casa?

Era la stessa casa che Francesco chiamava castello perche molto grande. Andato in Belgio in estate 2008 per vedere quale fossero le posibilità per il lavoro si è ritornato con le foto e tra loro era proprio questo castello grigio immenso con lago. Certo sono rimasta colpita dal assomiglianza. Trovavo addiritura strano di portare una foto del genere, non era un obiettivo turistico. Franco fungeva di guida per me. Stiamo a vedere.



Ho fatto una più lunga passeggiata ieri ad Ag.... Oggi andrò ad Ar... almeno vedrò i dintorni. Puodarsì che i bambini hanno sentito qualche discussione, qui è stata la Bibbi lo so dai bambini. Perché la domanda di Fanny è stata almeno strana per la sua età:

- Tu non hai una casa?
- No.
- Non l'hai avuta mai?
- Quando mi deciderò di fermarmi da qualche parte, avrò e una casa.
- E bambini?
- ma cosa facevo io adesso se avveo un bambino?! Verrà più tardì, quando avrò e la casa.
- Ti sei messo così... un desiderio?
- Sì.

E sì aver una casa vuol dire essere legato a un posto e a certe persone. Io faccio fatica a stare troppo tempo accanto di qualcuno or per incontrare a lungo tempo le stesse persone. In realtà non è tanto la Loretta il motivo della mia iritazione, sono io molto stanca e stufa di tutto. Sono senza direzione!

Mi aveva telefonato ancora il signor Loforte aveva capito che andrò oggi a Torino in somma abbiamo chiarito qualcosa, è
lo stessa sistema da giugno. Allora sono entrata in contato con una giovane olandese, poi sono andata a Torino per
spiegarmi qualcuno meglio di cosa si parla. Adesso questo signore. Non potrei né stare chiusa in un ufficio, di una fabbrica
né non si parla, per cui tramite la teoria dell'eliminazione sembra che un posto di vendita da più punti vista mi sarebbe
adatto. Qui è una città ricca ed è piena di anziani, diciamo che il mercato sarebbe in qualche modo. Ma se insisteva gli
avrei detto di pagarmi lui quelli 500 euro necessari per l'inizio. Io da dove?


Mia madre parlava e lei intorno al pranzo con la Loretta, la avevo salutato ed io e tra le altre ci ha detto:

- Andate e voi qualche volta a chiesa. Siete dei pagani..

Ho seguito il suo consiglio e sono andata in questa frazione se pure è una chiesa del 1664, erano 6 persone là insieme al prete eravamo in 8. Ma comunque per sentire la stessa aberrazione:

- Preghiamo la Vergine Maria, la madre di Dio.

Faccio allergia. Divertente che era e lì qualche bambola come reliqua ma non scriveva nulla, di chi fosse or chi voleva rappresentare un tempo fa, me normale.

Il segno uguale tra Dio e la chiesa in quale è stata allevata. Però visto che i pagani erano gente ricca perciò era libera nel
imperio romano, ci ha fatto davvero un complimento. Non avevo sentito da molto tempo questa parola utilizzata nei nostri
riguardi. Quando eravamo piccoli si utilizzava per me come un sopranome perché rifiutavo sin d'allora ad andare alla chiesa.
Non so quanto a quel tempo c'è la avevo con le sue dogme e quanto perché mi era imposto di là di ogni cosa di essere
presente lì. Adesso visto che le mie sorelle si sono allontanati dal suo insegnamento l'appellativo pagano lo hanno ricevuto e loro.
E poi siamo molto lontani e sfuggiamo al suo controllo però non rinuncia facilmente. Ma per fortuna siamo qui,
altrimenti di essere ancora là e di sentirla in ogni domenica che deve andare a chiesa, che deve dare dei soldi a chiesa
altrimenti è peccato e così via sarebbe pesante. E' vero che noi la pensiamo diversamente. Non è facile sentire qualcuno
che vuole con ogni costo imponerti la sua opinione totalmente opposta alla tua. Avevo fatto delle guerre con queste
imposizioni assurde quando ero piccola, mi stancherei vero e proprio di portarle e adesso.
 

Ho un desiderio di libertà veramente insaziabile e come visto lascio un altro a seguire il suo cammino ma non sopporto
decisamente nel imponermilo poi. Provo a trovare un equilibrio tra questo troppo alto desiderio di libertà e la stabilità
materiale necessaria per la mia sopravvivenza. D'altronde ho capito che senza ricchezza materiale la libertà è solo una
grave illusione. E' ammusante come finisco subitissimo i capitoli, vediamo quando e con cosa mi fermerò. Almeno un giorno mi auguro che finisca!






I - PERCORSO -II - DACCAPO -