Angeli con le ali spezzate
Sotto la pressione del tempo e del destino
I - PERCORSO -II - DACCAPO -

0 - IO SONO
1 - Chi sei TU?
2 - Specchio
3 - Connessi
4 - Chiarezza
5 - Potere
6 - Ferite
7 - Radice
8 - Fiaccola
9 - Sovranità
10 - Amicizia
11 - Sorgente
12 - Casa
13 - Ricchezza
14 - Felicità
15 - Gratitudine
16 - Alleanza
17 - Gioia
18 - Libertà
19 - Cuore
20 - Angeli
22 - Dei
23 - Energia
24 - Ego
25 - Eternità
27 - Saggezza
28 - Internet
29 - Avidità
32 - Morte
31 - Sessualità
33 - Channeling
34 - Paura
35 - Scelta
36 - Silenzio
37 - Graal
38 - Egitto
40 - Confusione
42 - Verità
43 - Madre Terra
44 - Denaro
45 - Rivoluzione
46 - Creatore
47 - Trasformazione
48 - Armonia
49 - Maestri
51 - India
52 - Lavoro
53 - Miracoli
54 - Acqua
55 - Guarigione
56 - Nome
58 - Volontà
59 - Condivisione
60 - Giudizio
64 - Evoluzione
67 - Ebrei
69 - Dolore
73 - Coraggio
74 - Conoscenza
75 - Futuro
76 - Fede
78 - Dignità
81 - Modelli
83 - Trinità
84 - Libero arbitrio
88 - Laicità
91 - Serenità
101 - Babilonia
106 - Volontariato
115 - Razzismo
126 - Consapevolezza
131 - Solidarietà
163 - Eresia
167 - Ricerca
172 - Dio
173 - Nemico
193 - Volontà
197 - Celebrità


76 - Fede

Domenica, 16 maggio


" Un tavolo con persone sedute intorno, io vedo solo 4-5  uomini alla destra. Uno di loro è in costume classico aperto, vedo il beige sul busto..."

Eccoci dopo una buona pausa. Non pensavo che andassero insieme la manutenzione del server con il mio desiderio di riposo. Onestamente provavo ogni giorno di entrare lì, ma comunque qui è un altro ritmo di vita e poi si fa tanta pulizia fino domenica prossima.

 

E' bello il sito!

Oriana ha un computer nuovo per cui è un vero piacere navigare in internet. C'è tanto colore dappertutto nei testi, non mi aspettavo.

Sono assai contenta! E' stato un sogno, spero che mi lo ricorderò. Mi mancava la musica. Mi mancava il sito in questi giorni: è la mia vita, la mia ragione di esistere nel adesso.

Ieri sera ero un po triste pensando che mi mancano i amici fisicamente, mi sono ricordata di Marco e di che stupendo rapporto abbiamo potuto avere. Un ideale e un sogno...

In 12 maggio facendo ordine nella biblioteca ho trovato un libro di poesia scritto di un collega giornalista Doru M., la dedicazione è meravigliosa e non parla solo di me or per me ma attraverso me per ognuno di voi. Questa è la bellezza di trovare l'unicità nel qualche essere umano si espande lentamente a tutti noi.

Ballata senza di te è il libro scritto già in 1991 ma lo ricevuto in 1996 ... luglio.


" A mia collega Iris,

anima delle profondità di qui e delle limite oltre il mondo, con illimitata amicizia e alto apprezzamento."



Stupenda! Dovunque sei ti saluto Doru, sono assai contenta di averti incontrato in questa vita. Grazie per queste magnifiche parole, per la pura amicizia. Andra donna intelligente ha saputo assecondare l'amicizia che nasceva tra me e Marco. Sono stati molti momenti confusi per me in quelli anni fortunatamente la sentivo non solo vicina ma sopratutto oggettiva. Un carattere bellissimo...

Sono state due libri l'altra dedicazione è un classico ma voglio lo stesso guardare qual è stata la dinamica nel lasciare qualcuno con coraggio esprimere la propria intuizione. Ho fatto una cosa simile ieri sera. Tutto il giorno pensavo appunto a Marco e Andra con tanta tenerezza pensavo che manderò un messaggio a Andrea e per salutarli esprimendo appunto questo tipo di pensieri e sentimenti ed invece ho scritto il classico e secco saluta i tuoi. Si ci vuole veramente tempo per lasciarsi qualcuno di noi a fluire le cose da dentro fuori esattamente così come sono e come avete visto in realtà sono assai belle al punto di trovarli troppo preziose.

Si avevo ragione prima e stata in giugno 1996 poi ha lasciato fluire l'intuizione indirizzata apparentemente verso me, ma in realtà per ogni essere umano. Dante vedeva la sacralità in Beatrice ma lo vedeva prima in lei e poi in ogni essere umano, è vero basta amare or apprezzare una persona e riesci a capire l'essere umano nella sua pienezza.
L'amore è la via!



Lunedì, 17 maggio

La fede non è il seguire ciecamente l'insegnamento di qualche religione or accetare i dogmi teologiche proposte di un gruppo secoli fa e spesso solo nel loro proprio interesse. La fede è la conoscenza appresa attraverso l'esperienza e solo lei ci avvicina a Dio e a noi stessi.



Martedì, 18 maggio

"
Una giovane donna bruna, vestita in nero, golf e pantaloni. E' in piedi e più lontano, sta chiamando. Penso:
è questa la notizia che aspettavo..."

 


Kryon  Speaks

 

Cantare la nota intonata

























Potete essere individualisti quanto volete. Potete essere unici come siete veramente. Ma vi dirò che nella vostra unicità, dovete cantare la nota intonata. Dovete comprendere il gruppo vicino a voi!

 

Voi siete la co-creazione di qualcun altro! Il coro canta insieme. Insieme è in risonanza e insieme si armonizza. Ciò che state chiedendo è un pezzo e una
parte di quello che qualcun altro sta chiedendo. Insieme, voi fate un’ energia completa, anche se non potete vedere l’'intero puzzle.

 
* * *

 

estratto da:

[La Co-Creazione Spiegata - Cantare nel Coro - 21/09/2002]

Si è venuto bene, appena iniziavo a descrivere la "grande armonia" esistente qui.


La pioggia sembra a fermarsi oggi. Dopo una settimana caldissima, adesso era autunno.

Vediamo se è questa la notizia per oggi bensì non sono implicata di nessun tipo. Un amica di Oriana intende dopo tanti anni di litigi a divorziare in inverno. Voleva farla da più tempo ma non vedeva
una soluzione, adesso ha trovato Loretta. Ma cosa c'entro io con lei? E' amica di Oriana e fino al battesimo di Angelo non sapevo nemeno chi fosse.
E' bruna ed è magra, ma di solito i sogni quando non sono precognitivi sono simbologia e allora ragazzi buon lavoro nel trovare il messaggio
giusto, se possiamo nominarlo così.

Penso che questo messaggio di Kryon è stato ancora un tempo fa.

In un libro classico si era necessario cambiare almeno il tipo or la dimensione dei caratteri per delimitare le idee e i personaggi, sul computer ho la mano
libera: sono i colori e sono tante. Così che non finisco più di correggere dal punto di vista grammaticale il sito, invece lo sto aggiustando più esteticamente.


Sono in un paesino 100 % cattolico e ogni giorno vedo e sento, inclusi i miei genitori, delle discussioni sgradevoli partendo dalla
competizione e impotenza siccome sarebbero stati forzati a stare insieme per decenni con il nemico. Adesso si parlava di una coppia
di vicini. A me sembra che nessuno ha la fede, invece hanno tanta paura. Prima è stata la paura del inferno se non segui ad litteram
i dogmi cattolici, poi il giudizio della comunità quale non era affatto contenta di vedere un altro andare al lato opposto. Lascia
l'impressione sgradevole di confusione che nessuno mai abbia capito cosa vuol dire un matrimonio, cosa vuol dire l'arrivo dei bambini
sulla Terra tramite ognuno di noi. Le comunità piccole chiuse in sè stesse non fanno facilmente dei passi avanti, hai l'impressione che
il oggi sia uguale con il ieri di secoli fa.


La definizione della prostituzione sarebbe una persona quale vende il suo corpo e la sua coscienza per ottenere dei vantaggi materiali, in questo
caso quanti di noi non la facciamo? E fino quando può resistere una persona in un rapporto del genere, senza essere appagata a livello
più profondo della sua natura senza andare in una forma di pazzia? Fino dove può andare un anima senza essere nutrita con amore?

Mia madre è un esempio in questi miliardi di rapporti susseguiti nella nostra civiltà, i matrimoni arranggiati. E' ovvio che io non avevo un modello ideale da seguire.
E' chiaro perché il suo comportamento è assai strano, si muove di qua di là senza possa ma anche senza una ragione, non ha pace dentro di se.

Se la prima notizia per oggi non può nemmeno entrare in questa categoria oramai quella donna da anni la pensa ugualmente senza passare al azione. Il solo tempo quando stava bene in coppia è stato quando lui era andato via per un tempo a lavoro in Italia. Si ingannava da sola...

- Come mai sono le donne a prendere la decisione di rottura e non gli uomini?

Bella domanda! Oriana ha visto che oramai sono le donne a mettere fine a un rapporto, poi continua:

- Sono deboli gli uomini! Guarda le guerre, non le abbiamo mai fatto noi ma sempre loro.

E' così, bensì .... Le donne dove erano?

La buona notizia per oggi è venuta tramite Corina in pomeriggio. Lei guarda B1, un canale rumeno dove l'esoterismo
è a sua casa. Si parlava di bambini indaco cristallo e di come la mancanza di amore li ucciderà anche fisicamente non solo psichicamente
com'è stato finora. Sono veramente contenta che tale informazioni vitali hanno trovato posto nella televisione. E' vero 7 anni fa sullo
stesso canale guardavo a Urania, una emissione di astrologia molto buona.

Beppe si è annunciato la visita per domenica.

Una mail di promemoria da webs, siamo li con le notizie per oggi.




Mercoledì, 19 maggio


Devo guardare per forza dopo la simbologia della lepre. Ieri sera Serena giocava e la sento dicendo.

- La mia madre è la volpe e tu sei la lepre.

Visto che una volta anni fa è stato in caffè questo simbolo, la lepre, e una sola volta in un sogno ma disegnato sulla carta bianca, vediamo se fuori della
classica paura a quale è associato possa essere e un altra cosa. Stranamente è un animale inoffensivo quale non ha nessun attrezzo per l'aggressione
invece per difendersi sì:
è la sua proverbiale fuga!


"A Eostre era sacra la lepre, simbolo di fertilità e animale sacro in molte tradizioni. I Britanni associavano la lepre alle divinità della luna e della caccia e i Celti la consideravano un animale divinatorio. "

Non ha proprio nulla da fare con la paura, anzi! Visto che ero in errore con la lepre, sarebbe indicato veramente di guardare e alla volpe, qui si sa solo della sua furbizia, però... Prendiamo il classico significato? Perche no un altro?



Giovedì, 20 maggio


Mia madre già pensa a cosa manderà indietro  a Loretta, in realtà è un po preoccupata del mio arrivo. Sembra che non è mai chiaro per loro perche vengo qui, tuttavia io lo so: questo sarebbe ultimo luogo in quale  vorrei vivere. Intanto è già troppa tensione tra lei e Oriana, si soffocano reciprocamente.
E anche vero che una coppia giovane deve stare sulle proprie gambe, però è troppo debole la loro figlia. Poteva andare in città dove hanno già alloggio
ma aspetta il ritorno di Franco, da sola non vuole stare lì. Sembra che funziono un po come perno tra di loro.

 Nei primi giorni della mia venuta qui la mattina iniziava con l'isteria di mia madre:

- ... chi ti ha portato qui?!

Utilisava delle bruttissime parole come inizio. Problema è che diceva queste parole e con un tono oramai disperato  ma non a mia sorella ma a poverina nipote Serena. Se ho voluto cambiare le energie... eccoli! Trovo una più bella di altra, bah io sono testarda spero sempre che troverò un giorno e diverse.

Ma i miei nipoti sicuramente avevano bisogno di me, tutti si sfogano con loro e non so proprio alla loro età come possano capire che in realtà,
non c'entrano assolutamente nulla in questa guerra di prepotenza essistente tra gli adulti. È difficile perfino per me, una donna matura, capire la dinamica per non lasciarmi coinvolta emozionalmente. Ma i piccoli?!

In questo bel casino famigliare, è arrivata e Corina scura come di solito nè lei sa il perche. Stufo di vederla sempre così, suo figlio Gabbi ha deciso:

- Non sarò mai triste nella mia vita!

I nostri figli stano morendo accanto a noi e senza colpa. Stranamente i bambini sono trattati come la causa di tutto il male, quando invece i loro genitori come coppia non funziona più or non ha funzionato mai.

Dopo questi episodi "pieni di gioia" ecco la vera gioia, Andrea mi ha risposto al messaggio e le avevo detto di lavoro. Non si sa mai.

Stamattina è passata di qui una vicina quale ha lavorato in Italia per anni, e pure si nota la differenza. Non, anche la Corina ha lavorato là non è questo il motivo, la vicina ha una sicurezza di sé incredibile: una vera donna. Mi è passato in testa di chiedere e da lei e poi ho lasciato perdere.

Ragazzi questa è buona! Sono qui da quasi 3 settimane e fumo fuori logicamente, per cui mi hanno visto tutti. Invece stamattina mia madre per la prima volta mi sta attenzionando di stare attenta perché arrivava qui la sua vicina di casa conosciuta per la lingua acida:

- Mamma loro pichano il padre in cortile e non si vergognano!

Ho capito, però che cosa c'entra? Io non vivo qui per stare la mia
madre attenta a salvare le apparenze. La paura del giudizio altrui le ha portato e adesso la sciagura, da un anno si lamenta. Una prima idee è stata
che venderemo tutto quanto quando non saranno più in vita e basta con lo scandalo tra di noi. Ma lei no.

- Cosa dirà la gente, nessuno di 8 figli vuole rimanere qui?

Per cui adesso paga, entrano in conflitto di potere a chi appartiene la casa e chi decide per ogni piccola cosa. Brutto modo di vivere!

Di più si fa tanta pulizia questa settimana e esattamente adesso piove, è un tempo strano qualche ora sole qualche ora freddo.


Ragazzi siamo in bel mezzo dal avidità e la competizione e da nessuna parte non è più ovvia come tra i fratelli. Mi sono ripensata a Oriana non
datoro niente, visto che hanno preso il loro alloggio e con il mio contributo finanziario fatto sotto la pressione e adesso da 6 anni prendono affitto
ho finito con questo tipo di regali. Stasera Oriana parlando con Loretta la annuncia:

- Ho scritto alla spesa e 5 euro per telefonino.
- 5 euro?!
- Sì. Le ho spessi per te.
- Va bah...

Io avevo portato da Loretta spessa in valore di 40-50 euro appunto come ringraziamento per il suo aiuto. Oriana sta esagerando dal mio punto di vista, ma poi lei sa...
Da una settimana le avevo detto di controllasi con le strizzatine di occhio che perfino in bibbia scrive che sarebbe meglio  a stare lontano di
tale persone perché tramano dei tranelli. Ma niente, giustamente quando cambierà il suo carattere cambierà automaticamente e il suo comportamento e esteriore per cui pazienza.

Mi sta in testa di dirle che sarebbe meglio godersi la presenza dei suoi figli annunciato breve e nella astrograme ma non so se ha senso. Poi è andata un po vreso scoraggiamento, i soldi non arrivano tanti dal suo marito. Non sono convinta che lo capirà veramente e non mi metterà ancora sulle spalle chissà che tratto dal suo carattere. Comunque sia io lo so da 2 fonte per cui se vuole può cambiare. Adesso il suo sport nel infastidirci tutti quanti a livello psicologico occupa tutta la sua attenzione. Se mai ha fatto diversamente. Dopo tutto posso provare per il bene dei miei nipoti, e pure questi siamo noi, ognuno di noi. Una lotta infernale partendo solo dal orgoglio. Non è né giusto in verità nel sapere qualcosa e non dirla, vedrò... Bambini picchiati sin dalla loro nascita, Angelo a 2 mesi le ha prese già da suo papa e appunto Oriana raccontava sorpresa che lui alla sua età abbia capito cosa succede, mica era un pezzo di legno è un essere umano! Ha detto la verità perché ero presente a una scena del genere, lei guidava il piccolo di 5-6 mesi chiedeva da mangiare, stava nelle brace del suo padre arrabbiato lui sa perché e paf una nel sedere. Avevo detto di fermarsi e di darle da mangiare ma ha deciso Franco che lui lo farà tacere, lei ha continuato guidare. Era tanta nervosità in macchina, cielo! x Un altra scena a quale allora sì mi sono arrabbiata è stata di assistere a una scena tremenda. D dorme e suo padre lo sveglia sì ma anche come mettendole un anti temperatura nel sedere. Va da se che
nessuno deve essere svegliato al imprevisto per nessun motivo tanto di meno in questo modo.
x Davide piangeva, Serena guardava e lei assente a cosa succede e suo padre lo toccava sulla pancia per farlo tacere. Franco h ricevuto spesso l'appellativo di omosessuale dalle sue sorelle, non ha capito mai che è un uomo.
E infatti  non sarei tanta sicura che accanto di tante altre motivi non sarebbe e questo uno di loro per il suo matrimonio molto forzato e fortuito
.
xMia sorella era andata alla spesa e lascia i suoi figli con il suo marito di quale appunto sa benissimo che carattere ha ma non importa. Lei è una persona quale non piange con gli anni e appunto accumula tutto dentro di sé.

Cambierò i nomi in questo libro per proteggere l'intimità e la dignità altrui, non sono qui per fare il giustiziaro, ma di trovare la radice del male
in quale tutti noi viviamo. Ci siamo rubati da soli il capello: noi abbiamo edificato la società di quale adesso ci lamentiamo.

Ho capito! Mi chiedevo se non sono troppo presa nel analizzare le coppie, è divenuta quasi un ossessione. Però non in questo tipo di coppia nasciamo e siamo formati per il futuro? Quello che abbiamo visto e sperimentato lo faremmo e noi più avanti secondo i modelli avuti nella prima
infanzia e allora questa catena di falsa educazione e mancante amore deve spezzarsi verso il bene di ognuno di noi. Adesso sarebbe il tempo
giusto di succedersi una volta per sempre la nostra svolta reale verso la consapevolezza.

E' venuta ancora stasera la vicina di mia madre e indirettamente, guardava con occhi freddi il piccolo non me, mi ha annunciato che Angelo nel estate scorso piangeva tantissimo. E allora chiedo da sua madre:

- Oriana, come mai piangeva tanto Angelo?
- Ma sai non era abituato con il cortile, sono delle pietre...
- Tu, dove eri?
- ?!
- Poi lui parlava italiano e nessuno qui lo capiva.

Poverino! In somma la verità lei di solito la sta evitando. La mia eterna domanda a quale mai mi ha risposto: tu, dove eri?




Venerdì, 21 maggio

" Il messaggio da Google di ieri notte quando si è fermato per buon tempo, solo che adesso scriveva hand. Nella mia mente è rimasto però ... telefona."

Pensavo a Sara e a Renzo prima come evitavo incontrarli e in un modo or altro succedeva lo stesso, intanto il suo libro lo ho adesso sul tavolo.
Non so se abbia ricevuto l'invito seconda volta perché prima non è arrivato da lei e appunto oggi la chiederò attraverso un messaggio sul
telefonino.


Il sito si è fermato perché scrivevo il brano precedente ma nello stesso tempo lo trovavo senza senso essendo troppo ricco in destagli mi
auguro che riuscisse a ridare i piccoli incidenti or eventi in modo semplice e profondo nello stesso tempo. Per cui il computer rispondeva alla mia
indecisione provavo a salvarlo e lui si fermava, in realtà sembra che avevo bisogno di un po di tempo per capire se merita davvero a essere scritto or no.
Testarda provo ancora e ancora.

L'idea era che tutti quanti purtroppo andiamo via da un medio in quale non siamo statti mai amati e apprezzati per quello che siamo, ci
incamminiamo in una coppia quanto per fuggire da questa oppressione tacita e quanto in speranza che qualcun altro ci conoscerà e ci amerà per
quello che siamo ma esattamente la stessa cosa ha in testa e l'altro arrivato dallo stesso medio asciutto e così stiamo creando lo stesso modello
di coppia disfunzionale e cosi i nostri figli faranno lo stesso cammino un giorno, destinato al fallimento. E' vero che ci servono di modello i
genitori, ma noi cosa offriremo ai nostri figli?!

La riluttanza della mia madre a ogni piccolo cambiamento esteriore, e si parla di cose banale dopo tutto, la capisco come riluttanza a ogni
cambiamento interiore a livello di mentalità e di anima. Non sta bene né così ma non ha nessun altro modello davanti ai suoi occhi. Per lei come
per millioni di coppie il fatto di essere arrivata a 50 anni di matrimonio, non importa come sono vissuti, è una vittoria. Ho trovato sempre
strano di festeggiasi in comunità un tale evento personale se non per dimostrare a quanto si è dovuto rinunciare personalmente per salvare le
apparenze. Ma che cos'è un matrimonio, una guerra? E di seguito si alzano dei monumenti per la vittoria di uno or del altro? Sembra di sì. Ma in
realtà come in ogni guerra siamo tutti dei perdenti!

Perché in inglese il messaggio del sogno? Hand sarebbe mano ed ieri notte appunto ero fermata dal correggere e salvare l'ultimo brano.





Sabato, 22 maggio


Abbiamo quasi 22 e non avrei scritto nulla circa l'abituale competizione. La madre non cambierà mai, oramai è troppo vecchia. Oriana invece è giovane ma qui è alle strette con tutto.

Invece un ora fa è successo la stessa scena quale mi fa arrabbiare, non perché è tra padre e figlio l'ultimo più giovane e in forma e riesce buttarlo
letteralmente per terra, ma è violenza in se stessa quale mi fa pensare che il fiume la terza volta porterà via con tutto il villaggio. E' una cosa incredibile in
questo paesino cento per cento cattolico, una confusione tra i ruoli pazzesca e una ignoranza oltre misura. In somma se non cambiano loro, lo
farà la Terra verso il bene di tutti.

Il solo qui con quale vado veramente d'accordo è Angelo, del resto oramai Serena non so quanto è cambiata realmente dentro di sé e quanto sta copiando
la sua madre senza rendersi conto. E' una bambina ma è arrogante, non mi aspettavo trovarla così ma il medio mette la sua amprenta su ognuno di noi. Spero sempre che un giorno
non vedrò mai cose del genere chissà, sembra assai lontano questo avvenire.

Serena si è spaventata oggi tantissimo pensando che è chiusa in bagno, io non so come è stata lei qui per un anno, presuppongo che non tanto
bene. Non escludo di averla chiusa nella stanza, abituavano a punirla sin da piccola in questo modo. Ragazzi ha solo 5 anni, poverina!

E' stata e una coincidenza amusante oggi. Prima sento Oriana dicendo una grossa buggia ai suoi figli quale chiedevano gelato. Più tardi chiedo
dalla mia madre se è venuta la sua vicina dopo il latte che stava li dal mattino e adesso erano ormai 20.

- Si è venuta.
- Quando? Non l'ho vista.
- Non eri sempre li.
- Tutto il giorno sono rimasta fuori.
-?!

Ragazzi Dio è su, non passano più di 10 minuti ed ecco la signora arrivando dopo il latte. Non ho detto niente alla mia madre perche era proprio
senza senso, una banalità ma se si dicono buggie per cose veramente insignificanti quanto le stiamo dicendo e a noi stessi in cose più serie or
grave?! Di fronte a un bambino l'essere umano è quello che è. E' brutto di dire ma è abbastanza seguire un tale rapporto per capire con chi stiamo parlando veramente. I vilti sanno che i piccoli non possono avere nè la stessa forza fisica per difendersi e purtoppo nè la posibilità di scelta e
allora tutto è al aperto.

E mia madre c'è l'ha di più con le femmine. Pensavo che fosse un caso la sua ostilità verso Sofia, ero e allora qui, ma adesso è tanto ostile verso  Serena. Quando parlano non sai chi è il vero piccolo li!

Non mi sembrava che la mia madre fosse tanto avara ma questo anno veramente è fuori di ogni misura, è passata una zingara non ha ricevuto
più nulla. Serena voleva portare qualche caramella ai sui compagni da gioco, lei si è oposta ed io sono intervenuta con forza. Erano i suoi dolci!

- Non dai niente a nessuno. Mangerò anch'io qualcuna!
- ?!
. Impara a essere più generosa, fra pocco morirai!
 
E' strano di non aver rimarcato quanto fosse di egoista, or non ho capito or essendo la mia madre stavo cercando delle scuse e metterle sotto
silenzio dentro di me. Oggi stavamo tutte 3 a tavolo e fuori di stressare inutilmente Serena, la sento.

- Mangia la pancetta, è buona...
- Mamma tu stai mangiando il salame!

Il salame piace a Serena, non la pancetta. E' vero che due scene del genere le avvevo passate nella mia adolescenza ma solo adesso so che a da
fare con l'egoismo e la competività. Allora la trovavo fuori testa e infatti ha dei occhi strani senza chiarezza e senza luce, ma questa vuol dire
che ci sono le cose non messe ancora aposto dentro di se ed è anche consapevole della loro essistenza.

E' passata di qui e una cugina intorno a 16 anni e giustamente non ci siamo mai visti, io ho più di 20 anni da quando non sono più presente in cortile della mia madre se non raramente negli ultimi anni, sono contenta di me da questo punto di vista. E alla sua domanda:

- Zia, ma chi è?
- E' invechiata, non la riconosci più.

Ed è proprio viceversa nel mio caso, ma comunque poteva dire semplicemente chi sono e basta. Ha un veleno dentro di sè pazzesco, è la sua infelicità profonda e tottale per cui merita davvero compassione. Poi violenza con i vicini, poi la buggia con il latte, il suo vocabulario quale fa
pena per la sua età, i litigi con i nipoti ho chiuso la giornata drasticamente dicendole che qui sono tutti pazzi essendo tutti cattolici. Questa
volta si è offesa Oriana e lei una cattolica per quale il peccato ha da fare solo con la sessualità, del resto è libera di fare ogni tipo di male purche in riga.

- Attenta sorella, stai esagerando.
- Non si sta adorando un agnelo e tutti sono pecore?
- No.
- Guarda le icone, è pieno qui.

Presupongo che sono venuta qui per Angelo, altro motivo non vedo.

Fanno pena tali rapporti e pur essendo solo un gioco irresponsabile il male quale resta ci segue quasi mille anni.

- Voi, le donne non avete saputo allevare i figli!

Sono stata radicale, però sono stuffa di vedere tanta cecità.


L'ironia della sorte è che domani tutti quanti andrano a chiesa come dei veri e buoni cattolici: è la grande festa!




Domenica, 23 maggio


E avevo ragione quello giovane che pichiava il suo padre ieri sera, oggi è andato non solo alla messa ma perfino alla comunione! Mi ha informato Oriana.

Sono molto
delusa di essere venuta qui, è un atmosfera molto imorale e confusa essatamente come lo sapevo già da anni fa. Qui proprio non cambia nulla.
Adesso in realtà sono più preoccupata di trovare una posibilità di andare via rapidamente, questo posto non è stato mai per me e mai lo sarà.

Il sogno avuto in 14 maggio ancora non lo avvevo scritto ma in quel giorno avvevo capito che la legge del oblio è verso il nostro bene. I santi catolici
non sono mai stati tra i miei preferiti, figurati a sapere che qualcuno di loro si ritorna sulla Terra con il mio aiuto! Non potrei mai considerare un mio bambino se sapessi chi è stato in passato. Il legame naturale tra madre e figlio si spezerrebe velocemente.

 

" Una donna è nella stanza da sinistra, in quella da destra è un uomo bruno, indossa un costume griggio. Intendo a entrare in quella da destra
e lo guardo come fa il gesto di lascaire per terra una traccia davanti a me allontandosi chinato.* La foto di padre Pio* E subito dopo in mezzo della stanza è una
donna/uomo bruno in grigio, l'esspressione della faccia abbastanza dura.
Mi guarda con severità."














Un sogno veramente strano.... Nello stesso giorno mi trovo finalmente dopo giorni con messaggi ambigui con una notizzia chiara e
diretta: forex è rotto in due, parte germana e parte inglese.

Trovavo strano di maneggiare dei soldi virtuali, per cui se aspetavo ancora un po forse mi avrei ripensato con la mia venuta qui. Vedo la parte buona delle cose e come sempre la constante è la natura, è verde tutto qui ed è silenzio.

Mia madre è scontenta di non avere dei soldi per dare come aiuto alla construzione di una chiesa cattolica "in un paese troppo povero per permetersela", secondo il prete. Ma perche non una rete telefonica or di gas? Or addiritura l'acqua se pure sono poveri e non si permetono gran che?! Ci ritorniamo nel passato, Giovanni era e lui consternato della povertà che dominava Italia secoli fa ma le chiese splendevano nel loro mezzo. E' la stessa cosa e adesso.

Sembra che ho abbandonato Loretta essatamente quando ha un sacco di lavoro, non so se ha rinunciato la donna trovato per sostituirla e di più al
oratorio le cose sono divenute seri.

Da quando sono venuta qui provo a difendere la causa dei veri poveri se pure vuole fare un gesto bello, ma è una sola
diferenza qui si spera che si compra il posto nel paradiso se dai i soldi alla chiesa, se dai ai poveri quelli lì non hanno potere come intermediario presso il divino. Non so può darsi mi sono sfugite molte cose di questo tipo, bensi basta vivere per breve tempo in una comunità del genere per capire come vanno le cose.

E appena mi raccontava di Gabriella, una giovane imparentata con noi spinta prima da sua madre e del resto della famiglia poi, per scegliere come marito quello che loro pensavano di essere il giusto per lei. In questo scandalo è intervenuta e la madre.

- Sai che Gabriela non le parla più di allora?
- Fa bene, non era il suo affare la vita della nipote.
- Dio che scandalo è stato allora...


Ho trovato un nuovo annuncio e subito avvevo mandato la mail. Vediamo se non telefono direttamente. I soldi...

E' passato e Beppe e scherzando le ho risposto:

- Diventerò celebre fino in luglio e cosi riesco partire in America.


L'America ha la fama di raccogliere la schiuma da dovunque e da ogni settore. Perche no?


Ho parlato con Van, Riana mi ha mostrato il suo disegno: un cuoricino. Appena ieri guardavo indietro ai sogni dal ultimo tempo passato con loro. Ma le avvevo capiti veramente?




Lunedi, 24 maggio

" 5 straci perfetamente stesi, sono messi qui fuori per asciugarsi. Sono quasi pulite, prima di loro a sinistra è una bandana con fiori blu, adoperata una volta dalla mia madre."

E' stato appunto questo detaglio di farmi capire che sono i stracci che io avvevo utilisato intensamente nei ultimi giorni della settiamna scorsa per fare una pulizia extra. Siamo al 5 - il regno degli angeli ancora c'è da pulire per fortuna pochissimo vsito che erano quasi bianchi. Al 5 ero e a Loretta e per riuscire i miracoli occore arrivare al 6. Un giorno arriveremo e a lui!

Avevo capito che il mio modo molto critico nei confronti altrui e l'abitudine sbagliatissima di mettere delle etichete lo appreso da lei
or comunque è la carateristica comune. Non ho scritto più nulla avendo capito questa e nè lo ho publicato ieri, lo riprenderò a pezzi e pian
piano lo rimetterò su una giusta direzione. Mi piace annalisare e capire la radice dei probelmi ma so che in me l'ego non è ancora bilanciato
nelle sfide picolissime quotidiane, è un passo avanti e cosi.

Lo stesso constante nelle loro vite è rimstao per mio padre la paura di non fare lui mai ababstnza di non essere attivo puodarsi la sua madre
chiedev atroopo da lui. Alla mia madre è la paura del giudizio altrui, sa che in passato rovinava la vita e ti portava alla esclsuioen dalla
comunità e dove potevi andare? Non è stato mai facile per loro e adesso pur cambiandosi la società loro sono rimasti tuttavia bloccati
su quello che hanno apresso sin da piccoli. Allora erano qualche centinaio di abitanti ed era molto facile il controllo di ogni individuo, adesso però
ci sono più di 5.000 milla non è più la stessa cosa. Ma la mia madre è rimasta comunque con i vicini.


Se non mi aferatvao potevo scrivere tranquillamnet il sogno di 14 oggi, perche oggi sarebbe stata la sua giornata giusta. E' passata
di qui Corina con Diana, il loro rapporto è un disastro come anche quello esistente tra la nsotra madre e ognuno di noi. Ma di là di
questo aspeto alla messa si è paralto di Padre Pio e per me è stat un grande sopresa pensavo che fosse un santo moderno 100% italiano
non cattolico cioè univerasale valido or comunuque non mi la auguravo. E andando con i nipoti in passeggiata da lontano vedo una coppia
strana non riuscivo capire se quello da mia destra è un giovane or una giovane, la sua camminata e l'espressione del corpo erano
ambigue. Avvicinandomi lo guardo ma lo stesso, i capelli bruni più lunghi rispetto alla classica lunghezza, resto lo stesso confusa. Passa
e lo guardo e facendo un gesto tipico maschile si è fatto luce nella mia mente. Non so perche forse non mi aspetavo di vedere in un paesino
una cosa del genere.

 Corina molto critica nei confronti di Diana, per fortuna lei viene raro a casa e di più la sua madre è stata molto tempo via. Raccontava quanto di annoiate
erano le sue amiche sentendola parlando, dimenticando che Diana era qui.  Di più non era presente solo Oriana con quale fanno questo scambio di
petegolezze riguardo le loro figlie, ero anch'io. Non importa che una ha 5 anni e l'altra farà 17 fra pocco, nella loro ottica sono delle seccature essendo
femmine or semplicemente bambini quale le dano preoccupazioni.

E' passata di qui una cugina da P-N, in adolescenza andavo ogni tanto da lei. Respiro in città! Mio padre era scontento e nello stesso tempo
parlava con una certà autorità che io mai sopporto sentirla, di andare a salutarla. Era fatto già. Comunque sia in questa casa non
vuole mai capirsi che i figli hanno una certa età e da soli possono gestire i raporti e le relazioni umani. Da quando è in penssione e
sta solo con la madre, il papa è divenuto un rompe scatole come lei. D'altra parte stavamo scambiando qualche parola e arriva la mia
madre, interviene in discussione portando un soggeto comune per loro due così che le ho lasciate. Ho sentito solo l'inizio del dialogo:

- Viene l'amico di mia figlia per prenderci.
- Ha la macchina? Ha alloggio?
- Zia, mia figlia non vuole richezza esagerata, il necessario. Vedi che non porti nulla con te quando mori?!

Mia cugina vive in città dove i alloggi sono più or meno uguali, li invece sono le case molto grandi a fare diferenza visibile da lontano
tra i abitanti. E poi ha perso in gioventù il padre, poi il fratello, un tempo fa e la madre. Il suo marito è molto ammalato cominciando
con 2002. Ha 5 figli e sarà contenta di vederli sistemati in un modo or altro senza tante pretese.



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 






I - PERCORSO -II - DACCAPO -