Angeli con le ali spezzate
Sotto la pressione del tempo e del destino
I - PERCORSO -II - DACCAPO -

0 - IO SONO
1 - Chi sei TU?
2 - Specchio
3 - Connessi
4 - Chiarezza
5 - Potere
6 - Ferite
7 - Radice
8 - Fiaccola
9 - Sovranità
10 - Amicizia
11 - Sorgente
12 - Casa
13 - Ricchezza
14 - Felicità
15 - Gratitudine
16 - Alleanza
17 - Gioia
18 - Libertà
19 - Cuore
20 - Angeli
22 - Dei
23 - Energia
24 - Ego
25 - Eternità
27 - Saggezza
28 - Internet
29 - Avidità
32 - Morte
31 - Sessualità
33 - Channeling
34 - Paura
35 - Scelta
36 - Silenzio
37 - Graal
38 - Egitto
40 - Confusione
42 - Verità
43 - Madre Terra
44 - Denaro
45 - Rivoluzione
46 - Creatore
47 - Trasformazione
48 - Armonia
49 - Maestri
51 - India
52 - Lavoro
53 - Miracoli
54 - Acqua
55 - Guarigione
56 - Nome
58 - Volontà
59 - Condivisione
60 - Giudizio
64 - Evoluzione
67 - Ebrei
69 - Dolore
73 - Coraggio
74 - Conoscenza
75 - Futuro
76 - Fede
78 - Dignità
81 - Modelli
83 - Trinità
84 - Libero arbitrio
88 - Laicità
91 - Serenità
101 - Babilonia
106 - Volontariato
115 - Razzismo
126 - Consapevolezza
131 - Solidarietà
163 - Eresia
167 - Ricerca
172 - Dio
173 - Nemico
193 - Volontà
197 - Celebrità


91 - Serenità

Venerdì, 26 giugno

"L'angolo destro di una nuova costruzione, è solo un pezzo dai muri grigi sia come altezza sia come lunghezza. Esattamente lì nel
angolo e' un masso piccolo rotondo grezzo fatto di sa
ssi piccoli e cemento, un mischio abitualmente utilizzato per i fondamenta. A
sinistra acanto di muro e dentro di questo spazio vuoto e nuovo delimitato è un uomo alto in piedi. L'attenzione va verso il suo busto
ben fatto, indossa una maglietta marrone chiaro con maniche corte. Sembra essere mio padre or qualcuno che gli assomiglia tanto.
L'idea è: le parole e i gesti..."

Il sogno è stato più lungo, mi sono svegliata consapevole di questa. E infatti avevo iniziato a scriverlo dopo un mezza oretta così che
mi lo ricordasse completamente. Ma è questo il messaggio ed è abbastanza: basta capirlo. I pensieri sono invisibili e se io ho pensato
tanto a mio padre allora e non ho detto nulla, oggi figurati se ho più la stessa spinta nel farlo. Adesso è arrivato e lo avevo salutato
perché in questi giorni non lo ho fatto più: evitavo i confronti. Le parole e i gesti questi assai banali come sembrano, in realtà ci
fanno la vita più bella or meno in quotidianità.


























Sicuro che il titolo non sia autobiografico?

«Assolutamente no. Ci tengo a precisare che neanche Io Uccido lo era, infatti nessun poliziotto è venuto a prendermi a casa. Io sono
Dio è sinonimo di pazzia, onnipotenza pura e pazzia pura che calza a pennello al personaggio del mio libro».

Questo brano mi è rimasto in testa ieri sera. Con le mi ricerche di personaggi strani dal mio paese ero arrivata e qui. Non riuscivo
capire se l'autore Giorgio Faletti parla esplicitamente del suo libro or è la sua convinzione in confronto con una tale affermazione
categorica e eretica per millenni. Che poi Roberto Assaggioli, psicologo italiano, ha trovato in manicomio un secolo fa un inofensivo. Secondo me era un mistico, la sua pazzia era dichiarata e quindi chiuso in questa tipo di prigione senza reato, solo perche affermava:

- Io sono Dio.


Lunga è la nostra via, ci sono dei motivi per esserla. In parentesi sia detto cercavo Sindar Singh in italiano questa volta per farmi una idea più chiara di chi fosse e sentivo un calore incredibile, poi cambiando al ricerca bang mi sono trovata al freddo che normalmente era lì nella stanza. Vuol dire che ero sulla giusta strada, in effetti avevo dimenticato di questa modalità di farsi sentita la presenza dello spirito.

Non so se allora avevo incolato la domanda messa da un giornalista italiano a Mandel rispetto al poeta mistico persiano Rumi: Non è
quello che ha dichiaro IO sono Dio? Cioè un tipo di eresia medioevale or di pazzia in modernità. Cosa c'entrava Mandel, un sufi con questa?

Voglio amare ed essere amata! Avevo detto allo spirito ieri sera di ricordarmi più spesso. Nei tempi bui dal inizio del 2004 questa
affermazione è scaturita dalla profondità della mia anima, la trovo strana e oggi. Figurati potrei tranquillamente e oggi chiedermi se
amo davvero or sono amata. E tutto sarebbe viver in armonia eliminando la prepotenza nei nostri confronti quotidiane. Ho capito che almeno in ultima settimana, io ho dato prova di tanta.


Innanzi tutto avevo chiuso leggendo un brano dal mio libro e sì sembra che in realtà questo mi è rimasto nella mente:

"
Vi sono molte parole e pensieri che volano attorno... Riguardano la coesistenza e l'armonia... l'equilibrio delle cose."

 
Corina già ha fatto la sua visita qui prima delle 9:

- Buongiorno, Corina!
- Ti sei svegliata così presto?
- Sei tu mattinale.
- ?!

Nessun sorriso, nessuna risposta normale a un saluto, accigliata come mai. E infatti ieri è stata soggetto della nostra discussione a
causa dei suoi eterni lamenti e la sua grande scontentezza apparente per i soldi. Quando non lavorava il suo marito si lamentava,
adesso lavora ma si lamenta ugualmente: guadagna poco. Quando lavorava lei e aveva più di 1000 euro al mese i soldi pochi
erano il suo soggetto preferito perciò l'avevo fatto riflettere:

- Se non hai adesso soldi, tu non avrai mai!


Abbiamo quasi 18 e fuori di aver fatto qualche abituale pulizia stavo leggendo una intervista di Mandel e sulla stessa pagina era un
test di personalità. Tutto fatto
con calma e al fine aspettavo l'analisi con i risultati ragazzi nome, cognome, indirizzo e-mail e prima di questo paese, città e addirittura il codice fiscale. A dire
il vero troppi dati per leggere qualche risultato comunque esistente già sul server. Troppe dati personali richieste!

Infatti mi sono fermata alla spiegazione di Mandel di cosa vuol dire amore in pratica e la mancanza di amore nei nostri rapporti interpersonali. Ragazzi tutti quanti dobbiamo
studiare la psicologia, è questa scienza che deve prendere più spazio nel nostre vite se vogliamo eliminare l'ignoranza e ferite inutile.







Grazie a Peyrani sto ascoltando ancora musica dei film viste tempo fa e scopro che è lo stesso compositore: Ennio Morricone. Strano ma non sono stata mai attenta a chi sia il compositore, la mia gratitudine...

2) Professor Mandel cos’è per lei l’amore?




Per intenderci occorrerebbe anzitutto determinare i giusti valori di quei simboli che usiamo per dialogare: le parole.

Inizierò quindi col dire che tutti gli esseri umani nascono per vivere sentimenti legittimi (i quali attengono alla realtà del mondo
fenomenico): rabbia, amore, allegria, affetto e spontaneità, relazione sessuale, ambizione, tristezza, paura.
A causa di un sistema di ricatto, agito dall’esterno sull’individuo nella sua giovanissima età, questi sentimenti legittimi si trasformano
nei rispettivi sentimenti illegittimi (che non attengono alla realtà del mondo fenomenico): rovello, rancore, falsa allegria, indifferenza e noia, impotenza o frigidità, presunzione, depressione, fobia.
Quanto all’amore, sentimento legittimo, esso viene spiegato a seconda di varie valenze e varie teorie:
1) pulsione di secondo livello per il mantenimento della specie (la pulsione sessuale);
2) attrazione di componenti chimiche il cui insieme varia da individuo a individuo (in questo caso l’amore dura un massimo di otto
mesi e lascia poi posto all’affetto, che è un sentimento più individualmente inconscio e quindi più forte);
3) coronamento di un ideale inseguito per ristabilire una situazione affettiva infantile (di unione, di famiglia, di protezione materna,
eccetera).
– Questo solo per iniziare a parlarne; poiché le tre grandi pulsioni dell’inconscio a terzo  livello
(Arte, Fede, Civismo) possono trovare
loro espressione e manifestazione anche attraverso l’amore (accade ai poeti).

Il nostro mondo è fatto di parole e gesti. La critica non solo rovina l'allegria in quel preciso momento ma e pian piano lei si trasforma in paura e quella persona non realizzerà mai i suoi potenziali nella vita ma agirà secondo questi limitazione e condizionamenti pur essendo lontane di ogni realtà. Nello stesso modo le parole belle, incoraggiante aprono le ali attraverso fiducia in quel altro. Prendo esempio mia madre perché lei è ipercritica, sembra che la sua madre fosse altrettanto altrimenti da dove tale attitudine ostile vero tutto e tutti? Troverei strano perché veramente io mi lo ricordo molto attenta al suo vocabolario e al nostro, non ci permetteva utilizzare la parole brutte di nessun tipo. Non so cosa succede con lei nei ultimi anni.

Con cosiddette semplice parole noi infliggiamo intorno a noi il dolore e lo facciamo spesso consapevole delle ferite, perché questo è il
nostro desiderio di mostrarci la prepotenza e a causa della competizione con quale siamo abituati.

E' qualcosa qui oggi quale mi sfugge e non va, non riesco legare gran che.

 
La serenità! Sono quasi 20,30 e tutto il giorno mi muovevo intorno a non sapevo che cosa. Ma quando ho detto anni fa:
mio padre è una roccia, ho pensato allora solo alla sua serenità. A 77 anni lui ha un bellissimo volto. Spesso ho considerato al
sua calma e l'accettazione di quello che viene come debolezza e in realtà è proprio la sua forza. Perciò se fosse un uomo, come nel
sogno, quale assomiglia a mio padre vuol dire solo che ha una totale serenità ed è abbastanza.

Ho messo a loro posto le foto tirate giù perché si perfino la Serena aveva rimarcato nel mio volto a 20 anni era un serenità perfetta,
non ho fatto mai caso a questa mia personale caratteristica. So che nei primi incontri con il pastore cioè qualche anno fa:

- Iris, ma hai così una serenità...
-?!

E pure io credo che lei sia innata non solo in me ma in tutti noi si sta perdendo nel tempo se dimentichiamo noi stessi e ci lasciamo
troppo presi nei giochi terrene di potere. I bimbi sono bellissimi proprio per questa serenità quale risplende dal loro volto, non hanno aspettative perciò non ci sono delle delusioni piangono tanto senza lasciare che qualcosa rimanesse nella loro anima e hanno la gioia e il gioco non prendono nulla troppo in serio.
Vivono semplicemente!

Non credo che la serenità sia una conquista ma lei si ritrova se è andata persa a causa dei pensieri duri e brutti verso noi stessi e
verso gli altri. Non vedo altro.

Piove con forza. Per qualche ora si è fermata verso la fortuna della mucca, ancora visitata dal veterinario, tutto è andato oggi in modo
migliore. Mi immaginavo e adesso che la luce bianca scende da loro. Non so se ha avuto effetto or no, io provo volentieri. Poverina era dimagrita visibilmente in soli 2 giorni.

Ma se ieri ero veramente sconvolta dal vocabolario utilizzato di mia madre e il veterinario:

- Vecchia e stupida!

Oggi il veterinario era più consapevole che non deve arrabbiarsi con una poverina mucca, dopo tutto e lei è viva:

- E' il dolore...


Ieri sera però è stato e il TV presente in questa stanza nella mia attenzione, è vero non funziona ma da quando sono qui non è mai
successo qualche rumore forte come a Loretta. Allora or io sono più calma, visto il silenzio in quale vivo, or semplicemente erano
i loro occhi e i loro pensieri a renderlo così agitato.

Che notizia... Io fino adesso non ho saputo che Beppe ha dei problemi con la casa. Sapevo che i suoi affari non vanno tanto bene
ma che sia il rischio di venderle la banca la casa questa no. E tutta l'attenzione andava verso la Loretta e la sua costruzione. Figurati che i miei genitori non sanno or non sanno tutto or non realizzano in quale stress lui vive. Il suo lavoro di finora può andare nei frantumi. Loretta prega, io mando la luce per il suo bene più alto. Pensavo che è dimagrito di seguito a qualche dieta ma sembra che è lo stress.

Loretta invece sembra che sia decisa di fare un giorno la dottoressa, è il suo sogno speriamo che lo porterà a buon fine. Vanm suo maritom la prendeva in giro che fosse oramai tardi. Non è mai tardi per realizare i nostri sogni.

Sento la Serena, andando a letto con tutti:

- Mamma non è bello spingere.
- Stavi mettendo i piedi ....

Ha trovato una scusa, abbitualmente lei fa dei gesti agressivi. la piccola già anni fa qundo andavamo in passeggiata ci ammoniva se era il caso questo bruttale comportamnto verso un piccolo.


Un aggiornamento da Carla Parola più lungo come di solito ed è presa e l'economia se pure appena parlavo di Beppe. I bambini sono più evoluti dei loro genitori. Questa lo sapevamo ma nessuno lo prende anche in serio. Il lavoro onesto e l'economia veramente libera. Il sano egoismo alla base della nostra libertà, questa diceva e Jung ma non lo avve capito nessuno.

Inizio  a crecare qualche lavoro per agosto prima trovo qualche dita appena in costruzione e cerca dei collaboratori diversi. Poi un altra a San Benigno Torino
e trovo un cerchio nel grano n questa città 8 cerchi e 2 una mezzaluna?, purtroppo le foto non sono fatte dal alto per capirsi qualcosa in 26 maggio, abbiamo avuto qualcosa di specaile allora? E poi uno a Faenza stupendo
sempre 8 come numero a Faenza in 28-29 maggio. Il tempo ci dimostrerà cosa sia con loro.












 

 

 

 

 

 

 




I - PERCORSO -II - DACCAPO -